[© U.S. Army RDECOM / CC BY 2.0]
[© U.S. Army RDECOM / CC BY 2.0]

In molti lo sanno: quando si decide di trasferirsi all’estero, in questo caso in Germania, lavorare nel proprio campo se si è professionisti specializzati (medici, tecnici, insegnanti, eccetera) è forse più difficile che in altri settori, perché non sempre le qualifiche professionali conseguite in Italia vengono riconosciute all’estero.

Che fare, allora, se si vuole continuare a praticare la propria professione in Germania e se per farlo è obbligatorio un riconoscimento? Per aiutare i tanti stranieri che rispondono alla crescente domanda tedesca di lavoratori altamente specializzati, da qualche anno è arrivata un’iniziativa congiunta del Ministero Federale dell’Economia e della Tecnologia, del Ministero Federale per il Lavoro e il Sociale e dell’Agenzia Federale per il Lavoro: Make It In Germany.

Il portale, disponibile in tedesco e in inglese, informa i professionisti qualificati interessati a immigrare in Germania circa le loro prospettive di carriera, le condizioni necessarie per poter svolgere il proprio lavoro e mostra come organizzare il proprio trasferimento.

Per sapere invece come ottenere una certificazione di riconoscimento ufficiale, dovete rivolgervi ad un secondo portale, che in collaborazione con “Make It In Germany”, e a nome del Ministero Federale per l’Educazione e la Ricerca, offre tutte le informazioni necessarie: Riconoscimento in Germania.

Si tratta del portale ufficiale per il riconoscimento delle qualifiche professionali estere in Germania e si rivolge in primo luogo a chi ha conseguito un titolo professionale all’estero e vuole accertarsi di dover ottenere una “decisione di riconoscimento” ufficiale per poter esercitare la propria professione in Germania.

Un riconoscimento, infatti, può essere obbligatorio per determinate professioni (ad esempio per professioni regolamentate come il medico, l’insegnante o l’assistente agli anziani) oppure può permettere di avere maggiori opportunità sul mercato del lavoro tedesco. Il portale è disponibile in tedesco e in inglese, ma le informazioni più importanti sono offerte anche italiano (oltre a polacco, rumeno, turco e spagnolo).