tabucchi
Antonio Tabucchi (via)

di Berta del Ben

Un appuntamento speciale è in programma venerdì 14 novembre alla Libreria Mondolibro.

Nei locali di Torstraße 159, ormai punto di riferimento per gli italo-berliner appassionati di arte e cultura italofona, Riccardo Greco e Isabella Staino presenteranno il postumo ultimo lavoro di Antonio Tabucchi.

Se lo scrittore, scomparso ormai da due anni, è maggiormente noto per l’impegno negli studi letterari e di traduzione e per un posizionamento politico che emerge dai testi (il più celebre Sostiene Pereira, del 1994, si candida ad essere una storia simbolo di risonanza internazionale di opposizione alle dittature), meno noto è forse il suo rapporto con l’arte.

La presentazione di “Isabella e l’ombra”, un libro illustrato, che parla di una bimba che diventerà pittrice, scritto per l’artista Isabella Staino sarà una buona occasione per approfondire il gusto di Tabucchi per le arti figurative, grazie alla presenza di Riccardo Greco, amico e allievo dei Tabucchi, che avrà nella serata il compito di introdurre il testo, di cui è anche editore.

Isabella Staino, pittrice toscana e illustratrice del volume è a sia coautrice che soggetto del racconto. L’artista infatti incontrò Tabucchi nel 2002 in occasione della mostra di illustrazioni per i racconti di Adriano Sofri realizzata da lei e dallo zio a Firenze. Ne nacque un rapporto a due arti (letteratura e pittura) che portò Tabucchi a scrivere ispirandosi ai quadri della Staino.

Il racconto “Isabella e l’ombra”, inizialmente testo inedito per il catalogo della mostra personale della pittrice, dettato al telefono da Parigi dallo scrittore alla pittrice è oggi pubblicato con le illustrazioni della stessa per la Vittoria Iguazu Editoria, dello stesso Riccardo Greco.

Nella serata di venerdì alle ore 20.00 oltre alle copie del libro, verranno esposte le opere della pittrice. L’ingresso è gratuito, e dedicato a un pubblico di tutte le età.