radio x
Lo studio di radio x.

Bannerino_FrancoforteFrancoforte – Se ancora non conoscete radio x allora sintonizzatevi subito alla frequenza 91.8, o meglio ancora sintonizzatevi lunedì sera dalle 19 alle 20, quando va in onda RADIO X ITALIA il programma completamente in italiano – l’unico a Francoforte – condotto da Damiano Demasi e Francesco Acquaviva. Un piccolo pezzo di Italia trasmesso nell’etere francofortese.

Incontriamo Damiano e Francesco in un locale del Bahnhofviertel per farci raccontare del loro programma e più in generale di radio x, una radio fondata nel 1997 da una Verein a scopo non-commerciale. Anzi, peculiarità della radio è proprio l’attenzione verso la multiculturalità e l’integrazione. Peculiarità che appunto ha permesso anche ai nostri due interlocutori di ottenere uno spazio ogni terzo lunedì del mese, dalle 19 alle 20 appunto, durante il quale la radio si veste del tricolore italiano.

Gli chiediamo come hanno cominciato e ci raccontano di una passione covata a lungo e concretizzatasi a partire da una chiacchierata al bar. Le prime collaborazioni con radio x sono cominciate già dieci anni fa. Mentre il programma è in onda regolarmente dal 2006.

Oltre a loro, durante gli anni, si sono succeduti diversi collaboratori tra cui Massimo Demasi, fratello di Damiano e, attualmente, Juli Piscedda come corrispondente estera – cosa che dà un tono di internazionalità al programma. Come se Francoforte non garantisse abbastanza internazionalità in sè.

“All’inizio non pensavamo ci ascoltasse nessuno” dice Damiano introducendoci uno degli aneddoti più divertenti “poi un giorno, nei primi tempi,  ci telefona una ragazza in lacrime sull’autobus perchè erano anni che non tornava in Italia e sentendo una canzone, di Baglioni o di Venditti, si era commossa!” continua Francesco: “E mentre lei era commossa noi eravamo completamente sorpresi e impreparati. E emozionati. Non pensavamo ci ascoltase nessuno! Volevamo chiedere chi fosse, che fai, vediamoci. Eravamo noi emozionati.”

Ora i conduttori sanno di essere seguiti, ricevono regolarmente incoraggiamenti e messaggi. A volte qualche critica.

Il programma a cui più si ispirano, ci dicono, è “Deejay chiama italia”, per loro è fondamentale la possibilità di chiamare in diretta in radio in uno spettacolo che normalmente è improvvisato. “Abbiamo provato a preparare le puntate. Ma ci siamo accorti che ad improvvisare vengono meglio”.

securedownload-3
Il logo di RADIO X ITALIA

Alla domanda “quale musica fate?” ci spiegano che mettono soprattutto musica italiana e un po’ di musica non-italiana negli ultimi anni (sotto pressione da parte degli ascoltatori). Importante è però la ricerca di musica un po’ più di qualità rispetto all’italianità normalmente riconosciuta in Germania. Non Ramazzotti e Pausini a ripetizione per intenderci.

I temi trattati durante l’ora di trasmissione invece sono tra i più vari. Spaziano dalla politica allo svago più generale. Nell’ultima puntata è stato ospite l’avvocato Dolce che ha parlato dei COMITES (le cui elezioni si terranno il 19 dicembre, finalmente dopo anni). Ma oltre a personalità della politica, non sono mancati cantanti e artisti. “Ci interessa anche dare spazio magari ad artisti italiani locali” ci dice Francesco.

Chiediamo quali progetti hanno. Ci dicono che sicuramente l’ideale sarebbe ottenere più spazio in radio. Non solo una volta al mese. Poi ribadiscono il desiderio di continuare la collaborazione con noi del Mitte Francoforte – insieme abbiamo organizzato sia il concerto dei Marta sui Tubi che quello di Brunori Sas il prossimo 25 novembre. Quest’ultimo sarà ospite della radio proprio il 25 novembre alle ore 13.10 durante la Hörefenster curata da Lena Ripperger per un’intervista insieme a noi del Mitte e ad Armando Quattrone che aprirà il concerto.

Per quanto riguarda invece l’immediato futuro ci dicono del Tag der offenen Tür che si terrà alla sede di radio x, Schuetzenstrasse 12, dalle 12 alle 20. La sede della radio sarà aperto al pubblico e si potrà incontrare di persona i conduttori delle varie trasmissioni e visitare lo studio. Il tutto all’insegna dell’antirazzismo, tema attuale di ogni trasmissione di radio x. Non mancheranno nemmeno Francesco e Damiano.

[ale.gra]

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte Francoforte su Facebook!