mappa germania

Più a Nord di così, ci si trasferisce in Danimarca. Eppure gli abitanti del Schlewsig-Holstein, il Land più settentrionale della Germania, stanno “sopra” ai connazionali tedeschi anche per un altro aspetto: il livello di felicità.

A rivelarlo è la Mappa della Felicità 2014 (Glückatlas) realizzata da Deutsche Post, che pone i residenti delle città di Kiel, Lübeck, Flensburg e Neumünster tra i più fortunati del paese, diviso in 19 regioni anziché in 16 Länder come vorrebbero le convenzioni politiche.

tabellafelicitàTra i parametri utilizzati la qualità della vita, la situazione occupazionale, il livello di salute personale, la condizione immobiliare, il reddito medio.

A seguire in classifica, altri due Länder situati a Nord: Amburgo, secondo nella classifica assoluta, e Bassa Sassonia, terzo. Sotto al podio ecco il Baden quarto (gemello del Württemberg, che insegue settimo) e l’Assia, quinta.

Chi invece non se la passa tanto bene è Berlino (che sorpresa) che si posiziona 14esima su 19 nella graduatoria assoluta, ma scivola 17esima per quanto riguarda lavoro e situazione immobiliare e addirittura 18esima per quanto riguarda lo stato di salute dei suoi abitanti.

C’è comunque chi sta uguale, o anche peggio, soprattutto nelle regioni appartenenti all’ex Germania Est: in Turingia, Meclenburgo-Pomerania, Sassonia-Anhalt il livello di felicità è ai minimi storici.

Ma la palma di Land più depresso di Germania va, per il 2014, al povero Brandeburgo.

Non bisogna dimenticare, comunque, che la Germania è uno stato mediamente felice rispetto ai compagni di continente: nella classifica assoluta d’Europa si piazza sesta (in testa i tre stati scandinavi), con un indice di felicità cresciuto costantemente dal 2004 a oggi.