Foto © O de Andrade / Wikimedia Commons / CC BY-SA 2.0
Foto © O de Andrade / Wikimedia Commons / CC BY-SA 2.0

Bannerino_FrancoforteFrancoforte – E’ passato quasi un mese dall’iniziativa dedicata all’AIRE organizzata dal gruppo Facebook Italiani a Francoforte e dintorni. Si trattava di una settimana di “dibattito online” per raccogliere informazioni e consigli focalizzati proprio sull’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero.

Da oggi, 22 settembre, è invece cominciata una sette-giorni riguardante i COMITES, i COMitati degli ITaliani all’EStero. Anche in questo caso si tratta di un’istituzione ufficiale che però per molti residenti qui a Francoforte rimane avvolta nel mistero. Il ruolo di questi comitati è innanzi tutto di rappresentanza della comunità italiana in questione. Che funzione specifica e effettiva abbia questa rappresentanza verrà chiarito durante il dibattito online.

Come l’ultima volta, la settimana prevede che chiunque possa partecipare ponendo domande o fornendo consigli. Alla fine dell’iniziativa gli amministratori della pagina provvederanno invece a raccogliere le varie informazioni per strutturarle in un documento che dovrà restituire una panoramica ordinata sul tema.

Il tema COMITES è particolarmente interessante perchè, salvo imprevisti, le elezioni di questo organo dovrebbero tenersi il 19 dicembre. La data non è ancora certa perchè si attende la regolamentazione definitiva da parte del Parlamento Italiano. Potranno votare tutti li italiani residenti all’estero.

[ale.gra]

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte Francoforte su Facebook!

2 Commenti

  1. Il Comites di Bruxelles è in letargo da qualche anno ….per questo motivo non ci meravigliamo dell’opinione negativa che hanno dei Comites la maggior parte dei nostri connazionali (ammesso che ne sospettino l’esistenza). Sappiamo che la mancanza di visibilità è una malattia di cui soffrono tutti i Comites, ma il caso di quello di Bruxelles, completamente inattivo, nonostante la presenza di Elio Carozza, segretario generale del CGIE (Consiglio generale degli italiani all’estero), e senza la minima volontà di fare qualcosa di utile per la comunità italiana locale, ci sembra particolarmente grave. (laltrasicilia.org)

  2. Essendo ancora un consigliere in carica del Comites Bruxelles, Brabante, Fiandre (Belgio) vi posso garantire che queste elezioni non sono altro che la solita truffa elettorale all’italiana studiata per raggirare il vero associazionismo lasciando a patronati, partiti e movimenti vari, gestiti dai soliti politicanti, la futura gestione di questi enti farsa…

Comments are closed.