© sfbaywalk on Flickr / CC-BY-2.0
© sfbaywalk on Flickr / CC-BY-2.0

Un teschio alato (e furioso), è questo il simbolo della nota gang degli Hells Angels, che entro quattro settimane non potranno più mostrare pubblicamente.

Divieto anche per abbigliamento o stemmi con la scritta Hells Angels o MC, pena una multa, la confisca e, nei casi più gravi, anche il carcere.

L’Hells Angels Motorcycle Club (HAMC) nasce negli Stati Uniti nel 1948, come club motociclistico organizzato da reduci di guerra. Oggi, i biker sulle Harley-Davidson sono considerati un’organizzazione criminale dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti d’America.

Il divieto arriva da una sentenza della Hanseatic Higher Regional Court di Amburgo dello scorso 7 aprile e diversi altri Land tedeschi si stanno ora muovendo per ottenere lo stesso risultato.

Da anni, Berlino cerca di combattere le gang motociclistiche, di cui gli Hells Angels sono tra i maggiori rappresentanti. Secondo i dati ufficiali diffusi dalla polizia, ci sono oltre 1000 Hells Angels a Berlino, mentre sono circa 400 gli affiliati ai Bandidos, la gang rivale.

Un’opposizione storica che in Germania ha spesso dato vita a scontri mortali, soprattutto per situazioni legate al controllo del traffico di droga e prostituzione.