[© tarale on Flickr / CC BY-SA 2.0]
tarale on Flickr / CC BY-SA 2.0]
di effeerre*

Novissimo supplemento berlinese al Dizionario dei luoghi comuni di Gustave Flaubert. Parte prima.

Aldi: meglio del Lidl.

Altbau: alludere ai soffitti alti.

Autobahn: non ci sono i limiti di velocità. Sulla ringbahn bisogna andare a 80km/h.

Axel Springer: conservatore ma rispettabile in quanto dotato di talento.

Balcone: anche se piccolo va bene. Lo si gode quando si dà una festa.

Baustelle: Troppi cantieri. Gli operai lavorano a tirar via.

Biblioteche: hanno sempre il problema della wifi.

Brandeburgo: terra di cetriolini. La capitale è Potsdam.

Burro: fa bene. Sul pane è la cosa più buona che c’è.

BVG: servizio scadente. Costa troppo. È affidabile.

Candele: una candela ti cambia l’atmosfera del bar.

Cantina: spesso si allaga. I ragni sopravvivono all’inverno grazie alla cantina.

Casino: soldi riciclati dalla mafia russa.

Charlottenburg: ci sono solo gli avvocati e i notai. I veri ristoranti turchi sono lì.

Christiane F.: è ancora viva.

DDR: terra di nudismo. Dicono le ore in un modo diverso. Le cassiere anziane dei supermercati sono della DDR.

Estate: è bellissima perché si va in bicicletta.

Freddo: il vero freddo è una settimana l’anno.

Glühwein: non fa mai freddo a sufficienza per apprezzarlo.

Kartoffelsalat: non è tipica di Berlino.

Kneipe: prima o poi saranno piene di hipster.

Kohl, Helmut: era meno cattivo di Angela Merkel.

Influenza: bevi molto tè.

Ikea: il bello è che ci si va a piedi. Non serve la macchina!

Laghi: il mare è un’altra cosa.

Londra: Berlino è più vivibile. Non ci abiterei mai.

Mitte: è il miglior quartiere di Berlino ma è impossibile viverci.

Moabit: chi vive lì è furbo.

***

stazione precedente | stazione successiva

Nächste Station Ponte

Nächste Station è una raffinata collezione di appunti sparsi e di testi nati casualmente nei café, sulle metropolitane, mentre si aspetta un dürum döner, sesamsoße, ohne rotkohl e altri generi di attese berlinesi.

È pubblicata (ir)regolamente su il Mitte ogni 3/4 giorni.

efferre, al secolo Filippo Rosso, è nato e cresciuto a Roma. Il suo sito è www.filipporosso.net