[© chris grabert on Flickr_CC BY-SA 2.0]
chris grabert on Flickr / CC BY-SA 2.0]

Venne chiuso nel 2001, quando i debiti contratti dall’allora proprietario Norbert Witte erano diventati ormai insostenibili. Per 13 anni è rimasto chiuso al pubblico, diventando meta per fotografi, esploratori urbani, turisti e semplici curiosi.

Lo Spreepark, il grande parco giochi abbandonato di Plänterwald (Treptow), ha ospitato anche alcuni concerti – l’ultimo nell’estate 2013 quello degli XX, la band indie pop inglese che ha suonato come headliner del Night + Day Festival.

Lo spettrale parco giochi era da tempo in cerca di acquirenti: l’annuncio della vendita è stato pubblicato anche su eBay, per una cifra d’asta di partenza superiore al milione e 600mila euro. Oggi, però, la storia dello Spreepark è finalmente arrivata ad una svolta.

Ieri, infatti, il Liegenschaftsfonds (fondo di proprietà) del Land di Berlino ha annunciato di avere acquistato la superficie di 30 ettari dove sorge il parco. Una mossa che giunge completamente inaspettata, sottolinea il Tagesspiegel in edicola questa mattina, anche perché il principale creditore – la banca tedesca – ha annullato il debito pendente sull’area.

I piani del Senato e del distretto di Treptow-Köpenick possono ora essere realizzate: entrambi, infatti, vorrebbero mantenere a Plänterwald la tradizione del divertimento. Nei prossimi anni, dunque, Berlino costruirà qui un parco “ecologico e di alta qualità” dedicato “alla cultura e al tempo libero”.