Foto © 慕尼黑啤酒 / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0
Foto © 慕尼黑啤酒 / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0

Bannerino_FrancoforteFrancoforte – La DFB, Deutscher Fussball-Bund – l’equivalente tedesca della Federcalcio italiana – ha raggiunto un accordo con la città di Francoforte per il mantenimento e l’espansione della sua sede.

Venerdì è stato comunicato infatti che ad inizio 2016 la DFB avrà a disposizione un terzo del terreno dell’ippodromo a Niederrad. Nell’area verrà costruito un centro servizi, nuovi uffici amministrativi e un’accademia, per un investimento di circa sessanta milioni di euro.

Le autorità cittadine si dicono felici della decisione della DFB di rimanere a Francoforte e tutti sembrano prevedere vantaggi per lo sport cittadino, anche se ancora non è chiaro cosa, nello specifico, la squadra dell’Eintracht avrebbe da guadagnarci.

Gli unici a lamentarsi sono gli appassionati di ippica, dato che nel 2016 si concluderà così la lunga storia dell’ippodromo. Dopo 150 anni chiuderà lasciando orfani tifosi e corridori. Esiste anche una petizione online per opporsi alla chiusura, ma non sembra che possa ormai contrastare la decisione presa.

Il dibattito più che altro si sposta sull’utilizzo della restante superficie. I verdi hanno già chiamato ad un dibattito in comune, auspicando che possa essere utlizzato in favore della cittadinanza. La Linke invece ha chiesto delucidazioni sulle condizioni a cui la DFB ha ottenuto il terreno e come esattamente si risolverà il problema dei 300 mila euro di debiti che l’ippodromo aveva accumulato.

[ale.gra]

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte Francoforte su Facebook!