[© Dominic Hallau on Flickr / CC BY ND 2.0]
Dominic Hallau on Flickr / CC BY-ND 2.0]

È uno dei suoni che più rimangono impressi dopo una visita a Berlino: tuttavia, per lo zurückbleiben bitte (“state indietro per favore”) intimato dalla voce automatica prima che le porte della metropolitana si chiudano, potrebbe essere arrivata l’ora della pensione.

La capitale tedesca starebbe infatti pensando – seguendo il modello di Amburgo – di eliminare il tradizionale annuncio che segnala l’imminente ripartenza dei treni, nel tentativo di recuperare secondi preziosi sui tempi di percorrenza delle linee ferroviarie urbane (che comunque, già oggi, vantano dati di puntualità notevoli).

Senza quei tre secondi di zurückbleiben bitte, sostituiti da un avviso acustico e una luce lampeggiante, si ottiene un guadagno notevole anche dal punto di vista energetico. Amburgo, dove l’annuncio scomparirà già da oggi, potrà risparmiare circa 7 milioni di kwh di energia elettrica e 4000 tonnellate di Co2, per una diminuzione totale della spesa di circa 700mila euro annui.

Certo, sarebbe un duro colpo per tutti gli affezionati del tradizionale segnale vocale, diventato un’icona del trasporto pubblico di Berlino. Lo zurückbleiben bitte ha ispirato cortometraggi, lettere d’addio, canzoni e molto altro ancora. Tuttavia, in nome del risparmio economico (ed ecologico), i tedeschi sono pronti a dirgli addio.

2 Commenti

Comments are closed.