[© Der Robert on Flickr / CC BY 2.0_remixed by Il Mitte]
Der Robert on Flickr / CC BY 2.0 / remixed by Il Mitte]

“Més que un club”, più che una semplice squadra: è questo lo slogan che campeggia al Camp Nou, casa blaugrana del Barcellona.

Lo stesso motto, tuttavia, potrebbe applicarsi anche ad altre realtà sportive d’Europa. Una di esse è sicuramente quella del FC Union Berlin, la seconda squadra della capitale tedesca, che con la propria tifoseria ha sviluppato negli anni un legame forte e indissolubile (qui tutta la storia).

Una unione, appunto, che si manifesta nel suo modo più spettacolare ogni antivigilia di Natale quando, a Köpenick, migliaia di persone si riuniscono per intonare cori natalizi nella cornice suggestiva  dello stadio An Der Alten Försterei, illuminato da centinaia di candele.

Erano in tantissimi, ieri sera, al consueto Weihnachtssingen. Cominciato come piccolo esperimento nel 2002 da un gruppo di 89 persone, questo appuntamento è cresciuto negli anni: 22.000 i partecipanti nel 2012, 27.500 quest’anno.

Insieme ai tifosi, all’evento hanno partecipato anche alcuni giocatori della squadra che milita in Zweite Bundesliga. La vicinanza tra i biancorossi e i propri tifosi, però, non si limita alle festività natalizie. Basti pensare che la stessa squadra è controllata da un’associazione di tifosi che, negli ultimi due anni, hanno contribuito in prima persona ai lavori di ristrutturazione dello stadio.

Ecco il video girato ieri sera alla Weihnachtssingen dal Berliner Morgenpost.