[© Pierre Wolfer on Flicker / CC BY ND 2.0]
[© Pierre Wolfer on Flicker / CC BY ND 2.0]

Se ne parlava da tempo, da oggi è ufficiale: Berlino ha vietato il transito delle Bierbike dalle strade principali della città.

Questi pub in movimento, grandi risciò da 16 posti contenenti anche una spina per la birra, sono da sempre uno degli ostacoli maggiori per la viabilità automobilistica nelle aree più trafficate della città tedesca.

In primo luogo, perché sono lente: pur essendo a pedali, vista la loro mole, transitano in strada anziché lungo le piste ciclabili. In alcuni incroci rischiano seriamente di intralciare il traffico. In secondo luogo, perché di regola ospitano a bordo ragazzi vogliosi di fare chiasso, urlare ai passanti, rovesciare birra e – in generale – portare scompiglio.

 Così il quartiere di Mitte, per la prima volta, ha deciso di dire «basta». Da oggi Unter den Linden, Alexanderplatz, Friedrichstraße, Leipziger Straße, Müllerstraße, Seestraße, Gendarmenmarkt, Regierungsviertel, Pariser Platz sono tutte aree tabù per le Bierbike.

La decisione ha causato il disappunto di Ulrich Hoffmann-Elsässer, 49 anni, amministratore delegato di Bierbike Berlin. «Non offriamo bevute eccessive, ma visite guidate. E poi, non siamo gli unici a causare qualche rallentamento. Perché i risciò, carrozze con cavalli e autobus panoramici sì e noi no? Non è giusto», ha accusato Hoffmann-Elsässer.