[© lizzynotbennet on Flickr / CC BY-ND 2.0]
lizzynotbennet on Flickr / CC BY-ND 2.0]

Friedrichshain non è “solo” il quartiere degli squat, dei cinema alternativi, del Warschauer Brücke e del mercatino di Boxhagener Platz. Da qualche anno, l’ex Bezirk di Berlino Est è diventato anche una delle mete più ambite dagli studenti di stanza a Berlino.

Per questa ed altre ragioni, i prezzi degli affitti nell’area sono cresciuti esponenzialmente, portando anche a qualche situazione al limite della rapina: vi ricordate l’appartamento di 29 metri quadri a 1300 euro o la stanza da 10m² affittata a 500 euro?

Ulteriore segnale di questa tendenza, un nuovo progetto sviluppato dall’azienda di costruttori Cresco Capital GmbH, che vorrebbe edificare nel quartiere un nuovo modernissimo dormitorio da oltre 400 stanze per ospitare tutti gli studenti in cerca d’alloggio, ristrutturando un vecchio condominio situato tra Warschauer Straße e Karl-Marx-Allee.

Il progetto prevede anche la costruzione di un supermercato e di una palestra, nell’intento di offrire un “pacchetto completo” ai giovani che si trasferiranno nell’edificio durante il periodo degli studi. Il problema, però, sono i prezzi: secondo quanto previsto da Cresco, le stanze saranno affittate ad un prezzo che si aggirerà intorno ai 20 € al metro quadrato.

Troppo, secondo i comitati studenteschi del quartiere, che hanno opposto un secco “no” all’idea di uno studentato di lusso: «Queste strutture, in teoria, dovrebbero servire ad offrire alloggi a prezzo contenuto», ha spiegato il portavoce Jürgen Morgenstern. «Qui sta accadendo tutto il contrario. Questi prezzi», ha concluso, «sono scandalosi».

Non si escludono manifestazioni di protesta contro la ristrutturazione dell’edificio nei prossimi mesi.