[© South Africa The Good News / CC BY 2.0 / remixed by Il Mitte]
South Africa The Good News / CC BY 2.0 / remixed by Il Mitte]

Una piazza per Madiba nel cuore di Berlino?

A pochi giorni dalla scomparsa di Nelson Mandela, la capitale tedesca starebbe pensando di intitolare uno dei suoi luoghi più rappresentativi al politico sudafricano che, nel 1993, ricevette il Nobel per la Pace per il suo impegno contro l’apartheid.

La proposta arriva dalla Stiftung Zukunft Berlin, che vorrebbe dedicare alla memoria di Mandela la piazza antistante l’Humboldtforum, il castello progettato da Franco Stella nell’odierna Schloßplatz, che potrebbe essere ultimato entro il 2019.

[© Jean-Pierre-Dalbéra on Flickr / CC-BY-2.0]
[© Jean-Pierre-Dalbéra on Flickr / CC-BY-2.0]

L’idea è piaciuta subito all’amministrazione, che nei prossimi giorni potrebbe ritrovarsi a discuterne. Si tratterebbe di una scelta ad alto carattere simbolico: «Nelson Mandela ha avvicinato i popoli, mostrando come le culture possano imparare l’una dall’altra», ha spiegato Volker Hassemer, direttore della Stiftung.

«Intitolare a Mandela una piazza sarebbe una buona idea», si è esposto il portavoce del Senato Richard Meng. Anche la fondazione dell’Humboldtforum ha espresso parere favorevole, sostenendo a gran voce «il riconoscimento pubblico di un grande combattente per la libertà».

La decisione, comunque, spetta al distretto competente per la denominazione delle strade, ovvero quello di Mitte. Ma non subito: la legge tedesca prevede un’attesa minima di cinque anni dalla morte della persona in questione. I tempi sarebbero dunque maturi nel 2018, esattamente un anno prima della probabile apertura del castello.

E il 2018, neanche a farlo apposta, sarebbe il centenario della nascita del sudafricano. Difficilmente si potrebbe trovare un momento più adatto per omaggiare una delle figure più amate e ammirate dell’ultimo secolo.