[© David Kostner / Wikimedia Commons / CC BY-SA 2.0 DE]
[© David Kostner / Wikimedia Commons / CC BY-SA 2.0 DE]

Un nuovo studio, pubblicato e diffuso ieri da Deutsche Welle, classifica dieci città tedesche, scegliendo le migliori e le peggiori in cui vivere. Grande enfasi è rivolta all’aspetto economico: disoccupazione, stipendi, qualità della vita. Ecco il risultato dell’indagine.

10. LE CITTA’ DELLA RUHR

[© Thomas Robbin / Wikimedia / CC BY-SA 3.0]
Gelsenkirchen [© Thomas Robbin / Wikimedia / CC BY-SA 3.0]

In fondo alla lista troviamo le città della Ruhr, in crisi economica: Gelsenkirchen, Oberhausen e Duisburg, che un tempo erano luogo di fervente attività industriale, lottano oggi contro un crescente tasso di disoccupazione e un elevato debito pubblico.

09. LIPSIA

[public domain]
Lipsia [public domain]

Lipsia, insieme a Berlino, è l’unica città dell’ex Germania Est ad entrare nella lista delle migliori dieci. Grazie agli affitti bassi, una vibrante scena culturale e crescenti opportunità lavorative (+20% di occupazione in pochi anni; Porsche, BMW e DHL hanno aperto qui i loro centri produttivi negli ultimi anni), questa città è diventata più attraente.

08. FRANCOFORTE SUL MENO

[© Eva K. / Wikimedia Commons / CC BY-NC-ND 3.0]
Francoforte sul Meno [© Eva K. / Wikimedia Commons / Free Art Licence]

Frankfurt am Main è la terza città più produttiva della Germania, con un PIL pro capite di 80mila euro l’anno. Qui, ogni 106 offerte di lavoro, ci sono soltanto 100 richiedenti. Centro bancario e dell’investimento immobiliare, Francoforte ha due facce: è infatti anche la città con il più alto tasso di criminalità del paese.

07. BERLINO

[© Optikfluffel on Flickr / CC BY 2.0]
[© Optikfluffel on Flickr / CC BY 2.0]

Berlino sta cambiando. La sua tradizionale “debolezza economica” sta via via migliorando, grazie ad un settore informatico-tecnologico in rapida espansione e all’apertura di grandi compagnie e multinazionali. La popolazione è in aumento, e la scena culturale non perde il suo fermento.

06. REGENSBURG

[© Sharhues / Wikimedia Commons / CC0 1.0]
Regensburg [© Sharhues / Wikimedia Commons / CC0 1.0]

Pochi la conoscono, ma Regensburg è una città ricca e affascinante. I suoi 134mila residenti generano un PIL pro capite di quasi 75mila euro. Il centro urbano bavarese attraversato dal Danubio si distingue anche per la sua potente rete di trasporti: non bisogna mai guidare per più di 180 secondi per raggiungere l’Autobahn più vicina.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA TOP 5

12 Commenti

  1. Io ritornerò di nuovo per sempre ad hamburgo dopo che vivevo li da 1 anno tornare in italia e stato un fallimento importante per avere una forma di rispetto verso questo stato che xi ospita e che si deve imparare il tedesco

  2. Ho molto amato Francoforte tanti anni fa. Ci ho vissuto 10 anni.!! Adesso vorrei vendere per inutilizzo, causa impegni con parenti invalidi in Italia, un appartamento a Plauen, deliziosa città sassone vicino ad impianti sciistici, selva.nera, a 120km da Praga, 100 da Lipsia, 100 da Nuernberg, ecc – appartamento di 90mq in antico palazzo ristrutturato ad una cifra irrisoria… Chi interessato mi contatti… CIAUUU

  3. Frankfurt molto sporca, si mangia male se non ti piace la cucina cinese o indiana, e piena di immigrati buttati in strada spesso ubriachi, e , mettono paura solo a guardarli. Non prendere nai hotel vicino alla stazione, ci sono molti bordelli, il centro è molto bello specie la via Zeil commerciale, i musei ibteressabti na tutti a pagamento. Comunque Frankfurt non mi piace. Delusa sono

Comments are closed.