[© Fabian Bromann on Flickr / CC BY 2.0]
Fabian Bromann on Flickr / CC BY 2.0]
di Nora Cavaccini*

Viene giù una pioggerella che ha ancora un odore leggero.
Non passa nessuno, fa piuttosto freddo, e c’è solo un ragazzo in bicicletta.
Il muro, per lui, sembra non avere mai fine.
Come i segni dell’ignoranza altrui: Mario e Carlotta sono stati qui.
La bici corre in direzione di Jannowitzbrücke; si lascia alle spalle un uomo bucherellato nel mezzo del fiume.
La notte è appena passata, e per qualcuno continua.
In prossimità di Alexander Platz si vedono le luci del Weekend Club.
La palla, poco oltre gli edifici colorati, è un essere astrale, e la piazza è forse nel momento dei suoi fasti migliori.
Sono le sei e mezza del mattino.
Il centro commerciale tace, non ci sono odori di carne, ma solo un vago scosciare della fontana. Tutto ha una consistenza un poco molle: i marmi, la torre, i gradoni e l’orologio.
Tutto sembra scivolare in un lento deliquio.
Il ragazzo si ferma, si siede a fumare una sigaretta appoggiando la bici sul bordo della fontana.
Le orecchie gli fischiano ancora ed è ancora ubriaco.
Distrattamente pensa a un tale di nome Mario, che incide una frase sul muro con un temperino: Mario e Carlotta sono stati qui.
Ma ci sono poi stati davvero?
Forse sì, mentre Carlotta si lasciava fotografare davanti a una colomba e a un sole giallo, appena dipinto. Forse sì, mentre il sole tramontava oltre il muro.
Ma la città già non si ricorda più di loro.

***

Naviga la mappa del post:

* Questo post è stato pubblicato originariamente su Povera Ma Sexy – Postkarten aus Berlin, un progetto di Nora Cavaccini. Segui il progetto su Facebook.

Povera Ma Sexy – Postkarten aus Berlin è un “viaggio” fisico e letterario. Un percorso che nasce dall’esperienza personale di chi scrive ma che, al tempo stesso, può rappresentare una via alternativa per scoprire la città. Per tutti coloro che, in un modo o nell’altro, ne subiscono il fascino. Berlinesi e non.

Ogni post è costituito da un breve un racconto. A ogni racconto è associata una mappa. Qui, cliccando sugli indicatori, comparirà una descrizione. Si tratta di informazioni “turistiche” che non mirano ad essere esaustive ma a collocare meglio il racconto nei luoghi che lo hanno ispirato.

Nora Cavaccini è una scrittrice, editor e traduttrice freelance. Ha pubblicato un romanzo e alcuni saggi. Originaria di Roma, attualmente vive a Berlino. La sua e-mail è [email protected]