Un fotogramma di Berlin Whispering
Un fotogramma di Berlin Whispering

«Sette storie in 21 minuti. Un turismo nottambulo che va dalle carceri di Plötzensee, all’assassinio di Benno Ohnesorg del 2 giugno 1967; un evento questo che ha cambiato la storia europea dando inizio ai movimenti studenteschi, alla rivolta ma anche alla lotta armata».

«Altre storie, note e meno note, riguardano luoghi o persone: la Karl Marx Buchhandlug, il tentato omicidio di Rudi Dutschke, il Führerbunker, diventato un’area di parcheggio, la notte del 9 novembre 1989 a Bornholmerstrasse, Potsdamer Platz: cos’era e cos’è oggi».

Berlin Whispering è un video realizzato da Nicola Sessa, giornalista e documentarista italiano residente a Berlino, e presentato in esclusiva sulle pagine di Q Code Mag. Si tratta di un interessante viaggio visivo in una Berlino notturna e misteriosa, piena di storia e di ricordi.

Il progetto segue la scia dell’interessante reportage Notturno Berlinese, realizzato dallo stesso Sessa insieme al fotografo Gianluca Cecere e pubblicato nel 2012 su E – Il Mensile. Berlin Whispering racconta, attraverso una delicata voce narrante, le musiche di Greg Haines e la performance dell’attore Remo V. Lotano, l’evoluzione e il cambiamento della capitale tedesca e della sua storia recente.

Attenzione, però. Il video, della durata di 21 minuti, «non è un documentario». Lo spiega l’autore stesso: «La chiave ermetica, la resa incondizionata al flusso di coscienza, sono qualcosa di molto distante dal genere documentario, che invece richiede una grammatica piana, spiegazione di dettagli, terzietà».

Qui siamo di fronte a qualcosa di diverso. Un esperimento di visual storytelling dalle forti tinte romantiche e dalle innumerevoli suggestioni cinematografiche.

Berlin Whispering from nicola sessa on Vimeo.