© Andre_de / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0
© Andre_de / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0

Per una Berlino che si sviluppa verso l’alto, con i nuovi grattacieli di Charlottenburg, ce n’è una che si sviluppa a livello stradale e sotterraneo, grazie alla costruzione di nuove linee di U-Bahn e S-Bahn.

Come si stanno sviluppando, e come si potrebbero sviluppare in futuro, le linee ferroviarie suburbane della capitale tedesca? Quali nuove stazioni saranno inaugurate nei prossimi anni?

Ecco una panoramica generale dei principali progetti in cantiere – alcuni già in divenire, altri di là da venire – che potrebbero modificare radicalmente il trasporto pubblico di Berlino.

U5Ampliamento U5. Sono già in costruzione tre nuove centralissime fermate (Berliner Rathaus, Museuminsel, Unter den Linden) che prolungheranno la tratta esistente da Alexanderplatz alla Porta di Brandeburgo e di lì ad Hauptbahnhof, attraverso la fusione con la U55. I lavori dovrebbero finire entro il 2019. Secondo le intenzioni iniziali, la U5 dovrebbe poi essere prolungata oltre Hauptbahnof, attraverso Moabit e Charlottenburg Nord, con le fermate Fritz-Schloß-Park, Turmstraße (interscambio U9), Waldstraße, Wiebestraße,Jungfernheide, fino a Tegel. La prevista chiusura dello scalo, e le cattive condizioni economiche delle finanze cittadine, hanno però congelato il progetto.

S21Costruzione S21. Una nuova, brevissima linea, che collegherà Hauptbahnhof con il ring a nord, con Moabit (Westhafen) e Wedding (Wedding S-Bahnhof). Una nuova stazione, Perleberger Brücke, sarà costruita. In futuro, è prevista un’espansione verso sud, fino a Schöneberg (fermate: Bundestag, Potsdamer Platz, Gleisdreieck, Yorckstraße, Julius-Leber-Brücke). Il completamento e la messa in servizio della prima fase è previsto per il 2017. Il costo stimato è di circa 227 milioni di euro.

U11Costruzione U11. Proposta per la prima volta nel 1995, e inclusa nelle zonizzazioni del 2004 e del 2009, questa linea dovrebbe collegare Hauptbahnhof a Marzahn (Glambecker Ring), attraversando Mitte, Prenzlauer Berg e Weissensee. Stazioni previste: Berlin Hauptbahnhof, Naturkundemuseum (U6), Berlin Nordbahnhof (S1, S2, S25), Rosenthaler Platz (U8), Rosa-Luxemburg-Platz (U2), Mollstraße, Platz der Vereinten Nationen, Langenbeckstraße, Landsberger Allee (S41, S42, S8, S85, S9), Franz-Jacob-Straße, Weißenseer Weg, Vulkanstraße, Genslerstraße, Arendsweg, Rhinstraße, Bürknersfelde , Marzahn (S7), Marzahner Promenade, Ringenwalder Straße, Glambecker Ring. Difficile, comunque, ipotizzare l’inizio dei lavori in tempi rapidi: il progetto è ambizioso e richiede finanziamenti imponenti, al momento impossibili da sostenere per la città.

U1

Ampliamento U1. La linea verde potrebbe in futuro essere ampliata, sia ad ovest che a est. A Friedrichshain, la U1 potrebbe allungarsi fino a raggiungere Frankfurter Tor – facendo così nascere due nuove fermate, Warschauer Brücke e l’interscambio di Frankfurter Tor con la U5. A Charlottenburg, invece, potrebbe collegarsi alla U3, che ne estenderebbe il tragitto verso sud fino a Mexikoplatz. Al momento, però, si tratta di poco più che un’idea.

U7Ampliamento U7. La U7 potrebbe estendersi verso sud, oltrepassando Rudow e portando i passeggeri direttamente all’aeroporto di Berlino-Brandeburgo (tre fermate: Rudow-Süd, Schönefeld, Flughafen Berlin Brandenburg).

In passato si è parlato numerose volte di altri progetti di espansione, riguardanti altre linee. La costruzione della U10, che avrebbe dovuto tagliare in due la città da Est a Ovest (da Weissensee a Steglitz) pare essere stata definitivamente abortita.

2 Commenti

  1. In buona sostanza l´unico progetto di espansione é la nuova U5, con il congiungimento della U55 da Brandenburger Tor alla U5 di Alexanderplatz. Tutto il resto é wishful thinking. Non ci sono soldi. E forse non c´é nemmeno un gran bisogno di tali espansioni, considerando che il sistema di trasporti pubblici é giá molto capillare con U-Bahn, S-Bahn, tram, bus e RB-RE. Forse in futuro, se le finanze cittadine miglioreranno e l´espansione dei quartieri periferici continuerà, si potrá pensare a interventi di ampliamento della rete.
    In alcuni casi cmq sarebbe veramente facile e non troppo oneroso. Per esempio l´estensione della U1 da Warschauer Strasse a Frankfurter Tor, potrebbe rimanere esterna e solo nell´ultimo tratto diventare sotterranea per congiungersi alla U5.

  2. La U11 rimarrà sulla carta sicuramente per molti altri decenni, oltre per il fatto dei finanziamenti perché la stessa tratta è già servita ampiamente dalle linee tramviarie (M4, M5, M6).

Comments are closed.