pizzaservice

Pagava i dipendenti la miseria di 1,59€ l’ora per lavorare in una pizzeria di Prenzlau, a pochi chilometri da Berlino. Ora dovrà fare i conti con una parcella ben più salata: la cospicua multa inflitta da un giudice che ha giudicato la condotta del proprietario «immorale».

Il tribunale del lavoro di Eberswalde ha infatti accolto una denuncia contro il proprietario di una catena di pizzerie da asporto con filiali in tutto il Brandeburgo. L’accusa è sfruttamento del personale, cui venivano richieste anche quaranta ore di lavoro a settimana a fronte di uno stipendio lordo di soli 430 euro.

«Al di sotto dei 3 euro all’ora, in un lavoro simile, si tratta di sfruttamento» ha spiegato il giudice nella sentenza, che tuttavia non è ancora definitiva. Il Bundesrat del Land, tra l’altro, sta lavorando ad una legge che garantisca una salario minimo agli impiegati di vari settori, tra cui quello della ristorazione.

1 commento

Comments are closed.