tara

Aggiornamento: il ragno potrebbe non essere una tarantola, come annunciato inizialmente dalle forze dell’ordine, ma un esemplare della famiglia delle Pisauridae. Secondo le prime ricostruzioni, l’animale sarebbe stato trasportato a Berlino insieme a dei fiori arrivati dal Kenya.

Un ragno di grandi dimensioni, nella mattinata di martedì, ha morso una fiorista all’interno del suo negozio Blume 2000, a Lichtenberg. Il morso è avvenuto mentre la donna stava confezionando un mazzo di fiori per un cliente.

La mano è divenuta improvvisamente rossa e si è gonfiata, tanto che il primo sospetto è stato quello di una reazione allergica. I medici, però, hanno chiarito immediatamente la vera origine dell’infiammazione: il morso di una tarantola.

I vigili del fuoco hanno setacciato il negozio per circa due ore, senza successo. Poi, l’intervento di un disinfestatore professionista ha risolto la situazione: il ragno, delle dimensioni di una mano, è stato ucciso e trasportato in laboratorio per essere analizzato.

L’animale è probabilmente arrivato a Berlino insieme ad un mazzo di fiori di origine tropicale. Non è la prima volta che accade un episodio simile: recentemente, due tarantole di medie dimensioni erano state trovate in alcune scatole di banane in due negozi di alimentari, a Tempelhof e a Neukölln.

2 Commenti

  1. Che fonti ci sono? Che altri dettagli? Sarebbe interessante saperlo perché è una classica leggenda metropolitana, arrivata anche sulla stampa a volte. Sarebbe interessante sapere se è divenuta realtà o se è riemersa come ogni tanto accade…

    • Ne parlano tutti i giornali, questa mattina. Anche se le versioni contrastano in alcuni dettagli (per esempio, non tutti sono concordi sul fatto che fosse una tarantola).
      Per il resto la storia è confermata al 100 per 100. Probabilmente nelle prossime ore si avrà qualche dettaglio in più.

Comments are closed.