[© chris grabert on Flickr_CC BY-SA 2.0]
chris grabert on FlickrCC BY-SA 2.0]

Per anni è stato la meta preferita di giovani e giovanissimi: lo Spreepark, il primo parco giochi della Germania Est, era una tappa obbligata per tutte le famiglie della DDR. Poi, con la caduta del Muro ed il passare degli anni, lo Spreepark (che al tempo si chiamava Kulturpark Plänterwald) diventò sempre meno ambito e frequentato, fino alla chiusura, avvenuta nel 2001 per mancanza di visitatori.

[© chris grabert on Flickr_CC BY-SA 2.0]
chris grabert on Flickr / CC BY-SA 2.0]

Da allora, il parco è diventato uno dei luoghi più apprezzati dagli esploratori urbani a Berlino: con i suoi paesaggi suggestivi, le giostre abbandonate, i giganteschi animali (finti), ha attirato decine di curiosi che, armati di macchina fotografica, hanno valicato di nascosto la sua recinzione, oppure, meno avventurosamente, hanno partecipato ad una delle visite guidate organizzate durante i weekend all’interno della struttura.

[© chris grabert on Flickr_CC BY-SA 2.0]
chris grabert on Flickr / CC BY-SA 2.0]

Nel parco, dopo la chiusura, sono stati girati film e organizzati spettacoli e concerti, ma il suo futuro è rimasto incerto per anni. Ora si è deciso di metterlo all’asta, attraverso un annuncio comparso anche su eBay: una conseguenza indiretta della misura punitiva imposta dall’Agenzia delle Entrate, in seguito ai debiti a cinque zeri contratti dai gestori della struttura nel corso degli anni.

[© chris grabert on Flickr_CC BY-SA 2.0]
chris grabert on Flickr / CC BY-SA 2.0]

Per aggiudicarsi i 295mila metri quadrati dell’area, si parte da una base di 1 milione e seicentomila euro. Chi offrirà di più si approprierà di una fetta del Treptower Park, il verdissimo parco affacciato sulla Sprea e appartenente al distretto di Treptow-Köpenick. Con un’unica condizione: che fino al 2061 lo Spreepark continui ad essere un parco divertimenti – indirizzato, stavolta, non solo ai berlinesi dell’est, ma aperto a tutta la città ed ai suoi frequentatori.