[© Pierre Wolfer on Flicker / CC BY ND 2.0]
[© Pierre Wolfer on Flicker / CC BY ND 2.0]

Le bierbike sono “un potenziale pericolo pubblico”. Certo, non ci voleva un genio per rendersi conto che quegli enormi risciò gialli con a bordo un fusto, una spillatrice per la birra e fino a 16 turisti, non fossero esattamente a norma di legge (stradale).

Chi si muove per Berlino in macchina, infatti, sa bene quanto possa essere fastidioso avere a che fare con una bierbike, vero e proprio flagello della viabilità del Mitte.

In primo luogo, perché sono lente: pur essendo a pedali, vista la loro mole, transitano in strada anziché lungo le piste ciclabili. In alcuni incroci rischiano seriamente di intralciare il traffico. In secondo luogo, perché di regola ospitano a bordo ragazzi vogliosi di fare chiasso, urlare ai passanti, rovesciare birra e – in generale – portare scompiglio.

Un “fattore di distrazione” che, se non altro, rende ancora meno agevole il compito di guidatori, biker e ciclisti impegnati a districarsi nel traffico senza commettere sbagli o infrazioni.

Per queste (e altre) ragioni, il Senato di Berlino ha deciso di porre un freno al noleggio e all’utilizzo delle Bierbike nella capitale tedesca. Il transito di questi veicoli turistici sarà limitato d’ora in poi a pochissime vie e, probabilmente, sarà concesso solamente in determinati orari.

“Non vogliamo bierbike per le strade di Berlino”, ha spiegato il Segretario dei Trasporti Christian Gaebler, della SPD. “Non portano nessun vantaggio pubblico. Se motivi giuridici ci negheranno di vietarle completamente, allora pretendiamo almeno che il loro transito sia regolamentato”.