© E.B. / Il Mitte

di Valerio Bassan

Il viaggio comincia dai fiori – quelli stampati sull’abito bianco con cui Etta Scollo sale sul palco del Wintergarten di Berlino – e finisce coi fiori – quelli donati dal pubblico alla cantante siciliana, salutata dalla sua città adottiva con un’ovazione degna di una grande star. In mezzo, altri fiori, altri petali: le canzoni, che Etta strappa una ad una dallo stelo di Cuoresenza, il suo ultimo, splendido album, édito da Trocadero.

Sotto le luci soffuse del Wintergarten, nel cuore di una Schöneberg che ricorda gli anni ’30, Etta Scollo si presenta accompagnata da una band d’eccezione: Cathrin Pfeiffer alla fisarmonica, Susanne Paul al violoncello e Hinrich Dageför alle chitarre. Lei, invece, spazia dall’ukulele all’armonica, “suonando” persino un bicchiere di vino rosso.

© E.B. / Il Mitte

Come pronosticato, la scaletta pesca ampiamente da Cuoresenza, riproponendo dal vivo le tappe del viaggio, visivo e sonoro, effettuato nell’album da un cuore “spezzato”. Tanti i tributi alla musica italiana: c’è Mina con “Se Telefonando”,  Franco Battiato con “La cura” – in una versione da brividi che rappresenta, probabilmente, il momento più intenso del concerto -, ma anche il Modugno di “La donna riccia” e la canzone popolare di “Nina ti te ricordi”. Non mancano le eccezioni appartenenti alla vecchia discografia: su tutte spicca “I tuoi fiori“, forse la canzone più conosciuta di Etta, qui riarrangiata in una bellissima versione ricca di pathos e intensità.

Il pubblico in sala è composto quasi esclusivamente da tedeschi, a testimonianza di come la Scollo abbia ormai raggiunto una credibilità artistica che la pone al di sopra delle sue origini nazionali. Etta e la sua musica, oggi, parlano un linguaggio universale – e non importa che le canzoni siano in italiano: tutti i presenti sembrano comprenderle perfettamente.

© E.B. / Il Mitte

Die wunderbar Etta Scollo” lascia la sala del Wintergarten dopo due tornate di bis, lungamente acclamata dal pubblico di casa. Ora, dopo una breve pausa, la cantante ripartirà in tour, in un’estate che si rivela ancora ricca di date: a luglio si esibirà in Francia, per poi tornare a suonare, ancora una volta, nella sua amata Germania.

© E.B. / Il Mitte

Etta Scollo: “I tuoi fiori” – Live @ Wintergarten, 04.06.2012

2 Commenti

  1. Questa canzone è come Etta e la sua voce: più tempo passa, più bella si fa.

  2. Grazie per avere inserito la clip. L’articolo rende giustizia alla bravura di Etta e descrive bene l’emozione del concerto al Wintergarten, la clip permette di condividere un po’ di quell’emozione.

Comments are closed.