Niente da fare, l’Hertha giocherà la prossima stagione in Zweite Liga, la seconda divisione tedesca. La Federcalcio locale (Dfb), infatti, ha respinto stamane il ricorso presentato dal club e confermato la retrocessione del club della capitale.

La squadra capitanata da Levan Kobiashvili aveva presentato ricorso contro il risultato della gara di ritorno dello spareggio salvezza-promozione contro il Fortuna Düsseldorf, dato che la gara, terminata 2-2, era stata interrotta per 20 minuti dall’invasione di campo di un centinaio di tifosi della squadra avversaria.

L’organo giudicante della Dfb ha ritenuto corretta la condotta dell’arbitro Wolfgang Stark, e ha così deciso di rimandare al mittente l’istanza del club della capitale, il quale, tuttavia, ha 24 ore di tempo per presentare un ulteriore ricorso.

In seguito al comportamento dei propri tifosi, comunque, il Fortuna rischia sicuramente delle sanzioni. Provvedimenti disciplinari saranno probabilmente presi nei confronti di alcuni giocatori di entrambe le squadre. L’allenatore Otto Rehhagel, intanto, paga con l’esonero il fatto di non esser riuscito a salvare la squadra. Al suo posto è stato nominato allenatore Jos Luhukay.