“Tra qualche anno sarà il caos”. Arriva come un fulmine a ciel sereno la denuncia del Berliner Kurier: la testata avrebbe scoperto come alcune negligenze nella gestione del sistema ferroviario cittadino potrebbero causare in futuro grossi disagi ai berlinesi.

Secondo quanto rivelato dal Kurier, il Comune non starebbe conducendo in modo adeguato il potenziamento previsto per i mezzi della S-Bahn. Entro il 2017, infatti, la città dovrebbe implementare 190 nuovi treni del modello “Viertelzüge“, per sostituire le macchine più datate ed aumentare la frequenza delle corse, sopperendo così alla mancanza di vagoni dovuta a lavori straordinari di manutenzione previsti proprio in quel periodo.

Fino ad oggi però, pare, l’ordine dei nuovi treni – per la cui costruzione sono necessari cinque anni – non è ancora stato avviato. E non è in programma nemmeno nei prossimi mesi. “Questo significa”, spiega il Kurier, “che Berlino si ritroverà con pochi treni e che la S-Bahn andrà incontro ad una nuova dèbacle”.

“Per ora i rappresentanti della S-Bahn si sono rifiutati di commentare. Il senato, invece, sembra sperare che vada tutto bene. Ma dicevano così anche dell’apertura dell’aeroporto…”, conclude ironico il giornale.

1 commento

  1. Ho da poco scoperto il Vostro sito, è interessante, anche perchè ci si può avvicinare alla realtà tedesca e vedere che gira senza ombra di dubbio su un altro pianeta rispetto all’Italia. Sono di Napoli e vivo a Napoli, leggendo adesso questo articolo sui trasporti locali mi viene da ridere, anche se penso che i berlinesi bene fanno ad arrabbiarsi per queste negligenze lamentate, mai abbassare la guardia, i “contribuenti” se pagano devono avere servizi efficienti, nello stesso tempo però ho una rabbia enorme che rode il mio animo, se i problemi fossero questi dalle mie parti sarebbe il paradiso. A Napoli, una azienda su gomma che serve un bacino di utenza enorme è stata fatta fallire (EAV Bus), altre tre della Holding EAV, Circumvesuviana, SEPSA e Metrocampania ci sono quasi (i nostri POLITICANTI e non Politici sono quelli che sono), quindi capirete che quando si legge di quel che accade dalle parti Vostre, come diceva il buon Totò, sono quisquilie. Peccato che non si riesce a copiare niente dalla Germania, che avrà anche lei i suoi difetti normativi, ma senz’altro da considerare paese civile e occidentale, non come noi da termo mondo. Saluti e cordialità.
    P.S.: Comunque il Vs. giornale è occasione di raffronto con la nostra amara realtà, ben venga.

Comments are closed.