© Valerio Bassan per ilMitte.com

Dopo ventiquattr’ore di tensione una notizia insperata cambia, ancora una volta, le sorti del Tacheles. Verso sera la sentenza di un giudice ha annullato lo sgombero della Kunsthaus situata in Oranienburger Straße quando tutto ormai sembrava perduto. Gli uomini della security, incaricati della sorveglianza, restano ancora attorno alla struttura in attesa di nuove disposizioni. Ma per i poliziotti – che hanno aspettato vanamente dalle in poi 12 l’ordine di irrompere nell’edificio – non c’è stato granché da fare, se non assistere al comizio in cui Linda Cerna e Martin Reiter, i due portavoce, hanno annunciato la lieta notizia: per ora il Tacheles può continuare a vivere.

Clicca per il reportage fotografico esclusivo realizzato da ilMitte.com