Arte e CulturaPoliticaPolitica Tedesca

Le memorie di Angela Merkel: il libro uscirà a novembre

L’ex Cancelliera tedesca Angela Merkel ha annunciato la pubblicazione di libro di memorie dal titolo “Libertà. Memorie 1954-2021” (titolo originale: “Freiheit. Erinnerungen 1954 – 2021”), la cui uscita è prevista per il 26 novembre in oltre 30 paesi, fra cui l’Italia. Il libro, scritto in collaborazione con la sua storica collaboratrice Beate Baumann, sarà un volume di 700 pagine e coprirà un arco temporale di sette decenni, attraversando i grandi rivolgimenti politici del nostro tempo e gli eventi epocali che hanno plasmato non solo la Germania ma l’intero panorama mondiale. Le memorie di Angela Merkel partiranno ovviamente dalla sua infanzia e giovinezza nella DDR, coprendo gli anni degli studi sotto il regime comunista, la caduta del Muro di Berlino e l’inizio della sua carriera politica, per arrivare agli anni del cancellierato. 

Il libro, secondo quanto annuncia l’editore Kiepenheuer & Witsch, porterà il lettore, al fianco della Cancelliera, nei suoi incontri con i più grandi potenti della Terra, descrivendo come sono state prese alcune delle decisioni politiche più importanti degli ultimi anni. Il libro si presenta come l’occasione per comprendere meglio il pensiero e le azioni di una donna che ha guidato la Germania attraverso tempi di crisi e di prosperità, influenzando la politica europea e globale e qualificandosi come una delle figure politiche più rilevanti dell’ultimo mezzo secolo.

Le memorie di Angela Merkel saranno “un appello alla libertà”

Angela Merkel, in questo libro, riflette a fondo sul concetto di libertà, sia da un punto di vista politico che individuale. Il volume è definito, nell’annuncio della pubblicazione, “un appello alla libertà”. “Che cos’è la libertà per me? Questa domanda mi ha preoccupato per tutta la vita. Dal punto di vista politico, naturalmente, perché la libertà ha bisogno di condizioni democratiche, senza democrazia non c’è libertà, né Stato di diritto, né tutela dei diritti umani. Ma la domanda mi interessa anche a un altro livello. Per me, libertà significa scoprire dove si trovano i miei limiti e spingermi oltre”, ha dichiarato l’ex cancelliera secondo l’editore.

Il libro offre anche un’analisi dettagliata delle sfide che Merkel ha affrontato durante i suoi mandati, come la crisi finanziaria globale, la questione dei rifugiati, le tensioni con la Russia, e la prima fase della pandemia di COVID-19. Merkel condivide le sue riflessioni sulle dinamiche di potere, sulle relazioni internazionali e sulle pressioni che un leader deve affrontare nel prendere decisioni che possono cambiare il corso della storia.

Inoltre, le memorie di Angela Merkel affronteranno anche alcuni aspetti della sua vita privata, dei suoi interessi al di fuori della politica, con cenni alle persone che hanno l’hanno influenzata, dai mentori agli avversari.

La storia contemporanea da un punto di vista privilegiato

Il libro è anche un viaggio attraverso la storia contemporanea, visto dagli occhi di una donna che è stata protagonista in prima linea. Secondo le anticipazioni, Merkel descrive la riunificazione della Germania, l’espansione dell’Unione Europea, la crisi dell’euro e la crescente importanza delle questioni ambientali, offrendo una prospettiva unica sui cambiamenti politici, economici e sociali che hanno caratterizzato il mondo negli ultimi settant’anni.

La pubblicazione è attesa con grande interesse sia dal pubblico che dalla critica. Si preannuncia come un’opera che non solo racconta la vita di una delle figure più importanti della politica contemporanea, ma che offre anche spunti di riflessione sul futuro della democrazia e sul ruolo che ogni individuo può giocare nella difesa della libertà.

In Italia, il libro sarà edito da Rizzoli.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Pulsante per tornare all'inizio