sciopero
Photo by antoniovera1

Purtroppo lo sciopero della BVG che dalle prime ore della mattina sta avendo luogo a Berlino, non è un pesce d’aprile.

Le metropolitane, i tram e la maggior parte degli autobus, infatti, resteranno fermi, mentre saranno garantiti solo i tragitti percorsi dalle S-Bahn e dai treni regionali, non interessati dal conflitto sindacale attualmente in corso.

Gli unici autobus che saranno disponibili, perché legati a percorsi gestiti da subappaltatori della BVG, saranno i seguenti: 106, 161, 162, 163, 168, 175, 179, 218, 234, 263, 275, 284, 320, 322, 334, 341, 349, 363, 365, 371, 373, 380, 399.
Questi invece gli autobus che subiranno solo piccole restrizioni: 112, 140, 184, 283, 370 e 893.

Ci sarà inoltre un servizio di trasporto d’emergenza atto a collegare l’aeroporto di Tegel alla fermata S-Bahn di Jungfernheide e ad alcune stazioni della metropolitana, ma potrebbero verificarsi comunque dei ritardi ed è quindi consigliabile partire per tempo.

Lo sciopero è stato indetto giovedì sera dalla Verdi Union, coinvolge circa 14,500 impiegati dell’importante azienda di trasporti ed è il terzo a segnare un passaggio particolarmente complesso dell’attuale contrattazione collettiva di settore.

Lo sciopero si protrarrà fino a stanotte, mentre i portavoce della BVG si scusano sul sito ufficiale, dichiarando di comprendere, a nome dell’azienda, il disagio dei viaggiatori coinvolti.