bvg photo Photo by antoniovera1

Buone notizie per le donne che viaggiano con la BVG (Berliner Verkehrsbetriebe): il 18 marzo l’azienda dei trasporti offrirà infatti un biglietto giornaliero a tariffa scontata per il tratto AB.
In quella occasione, invece di 7 euro, le donne ne pagheranno soltanto 5.50. La ragione per cui è stato scelto proprio il 18 marzo per un’iniziativa di questo tipo è che il 18 marzo è la “giornata della parità salariale”, che impone ogni anno, ma se vogliamo anche ogni giorno, una riflessione sul divario ancora oggi esistente tra la retribuzione percepita dalle donne e quella percepita dagli uomini.

Lo sconto praticato sui biglietti è del 21% e anche questa percentuale non è casuale, considerando che è anche quella della certificata differenza salariale, in Germania, tra uomini e donne.
Jannes Schwentu, il portavoce della BVG, ha dichiarato di voler sollevare il problema e ha aggiunto che avranno diritto allo sconto anche le donne transgender.

La BVG è più volte stata premiata per l’attenzione mostrata verso le discriminazioni di genere e ha mostrato questo atteggiamento anche nei quadri interni della società. Ricordiamo infatti che, dal 2010, alla guida della storica azienda di trasporti tedesca c’è proprio una donna, Sigrid Nikutta.