Martedì 10 luglio, alle ore 19.00, si terrà presso l’Ambasciata d’Italia a Berlino un evento dedicato ai giovani italiani in Germania che lavorano nel settore IT e gaming.

Molti giovani esperti di IT, attualmente, scelgono di lavorare in Germania per ragioni connesse all’enorme espansione del settore, come sottolineato anche da BITKOM, associazione federale tedesca per l’IT, le Telecomunicazioni e i nuovi media.
Con l’aumento delle vendite di hardware, e soprattutto software, è di conseguenza aumentato anche il bisogno, da parte delle aziende, di programmatori, sviluppatori e web designer.
A Berlino tutto questo si unisce alla possibilità concreta di poter realizzare idee originali, creative e, a volte, anche sperimentali. La capitale tedesca conta circa 140 aziende nel settore, al punto di essersi guadagnata la fama di “game capital”, e in generale anche la Germania offre un mercato tra i più rilevanti d’Europa (nel 2016 i ricavi sono saliti a 2,8 miliardi di Euro, il 4,5% in più rispetto all’anno precedente).

Photo by ainudil

L’incontro in Ambasciata cercherà di calare queste ottime premesse in un pubblico dibattito sulle possibilità specifiche che si offrono ai giovani italiani attivi nel settore IT in Germania. Si discuterà sulle condizioni di lavoro, sui canali di recruiting, sulla differenza tra start-up e multinazionali, sulle lingua e sui linguaggi di programmazioni usati e sulle peculiarità nell’implementazione di giochi online o mobile rispetto a quelli per piattaforme tradizionali.

Metteranno a disposizione la loro disponibilità e la loro esperienza personale, quattro giovani professionisti italiani attivi a Berlino e Amburgo. Modererà il dibattito Rosanna Pugliese, dell’ANSA.

Photo by wocintechchat.com

I quattro giovani sono:

Massimiliano Bariola, laureato in informatica al Politecnico di Milano, ha una lunga esperienza di lavoro in Italia, tra telecomunicazioni ed e-commerce. Si è trasferito a Berlino per realizzare il suo attuale progetto lavorativo, The TAROT Project, un gioco narrativo e legato al territorio, che ha lo scopo di valorizzare il potenziale turistico italiano.

Alessandro Di Domenico ha studiato tra il Politecnico di Milano e l’Università di Utrecht, dove si è specializzato in Game & Media Technology.
Dopo essersi trasferito in Germania e aver lavorato per alcuni anni nel settore del mobile gaming, lavora attualmente a Berlino per Pixformance Sports, occupandosi di sistemi Motion Capture e personal trainer virtuali.

Liliana Lietz, napoletana, si è trasferita a Berlino per studiare Medieninformatik presso la Fachhochschule für Technik und Wirtschaft. Dopo aver lavorato come Werkstudentin per la start up berlinese resmio, ha iniziato a lavorare ad Amburgo come junior iOS Developer presso il noto gruppo commerciale Otto Group.

Alessio Scarapazzi (di cui noi del Mitte ci eravamo già occupati), romano, da sempre appassionato di video games, programmazione e ambienti open source, è approdato a Berlino grazie a un incubatore interessato a un suo progetto nell’ambito Internet of Things. Dopo alcune esperienze nel settore del recruiting online, si sta attualmente appassionando di finanza virtuale e lavora a Berlino per una startup che aspira a diventare una banca online.

gaming photo

L’incontro – con ingresso gratuito – avrà la forma dell’intervista pubblica in italiano (senza interpretariato), aperta alle domande dei partecipanti.
L’accesso sarà consentito a partire dalle ore 18.40, ingresso Tiergartenstraße 22, 10785 Berlino.

Si potrà accedere all’evento solo previa registrazione tramite EVENTBRITE entro le ore 23.00 del 9 luglio 2018.

L’evento chiude il fortunato ciclo “L’Ambasciata incontra i giovani…” e per questa ragione verrà seguito da una Festa d’estate (Sommerfest) con musica dal vivo (Mattia Silli alla chitarra) e un dj set a cura di RBL Berlin.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here