[© Frank Vincentz / CC BY-SA 3.0 / remixed_by_Il Mitte]
Agentur für Arbeit [© Frank Vincentz on Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0 / remixed_by_Il Mitte]

Per la prima volta in 23 anni, il numero dei disoccupati a Berlino è sceso sotto la soglia delle 200mila persone. Contemporaneamente, è record anche per il numero delle persone che hanno attualmente un lavoro: 1,2 milioni, mai così tante.

I dati, relativi al mese di novembre 2013, sono stati annunciati ieri con grande soddisfazione da Dilek Kolat (SPD) e dal capo della Direzione Regionale di Berlino-Brandeburgo, Dieter Wagon.

Secondo i due politici, tra i motivi della riduzione degli Arbeitslose ci sono lo «sviluppo economico della capitale» e «l’ottimismo delle aziende» che stanno investendo sulla città. Sui dati ha inciso anche il numero di professionisti trasferitisi in città da tutto il mondo negli ultimi due-tre anni.

Una buona notizia, che però non deve illudere. Berlino resta sempre tra le città più “disoccupate” di Germania e quella dove vengono distribuiti più sussidi. Da oggi, saranno solo un po’ meno del previsto.

4 Commenti

Comments are closed.