Un video e una colonna sonora composti al Blub, parco acquatico abbandonato di Berlino

24 May 2015

Share Button
Schermata 2015-05-22 alle 15.07.59

© Objekt Film / screenshot

Il Berliner Luft- und Badeparadies, meglio noto come Blub, è rimasto aperto per vent’anni- dal 1985 al 2005 – aveva una superficie di 35.000 mq ed ha accolto 600.000 visitatori fino al 2001.

Nel 2002 il dipartimento di salute tedesco ha chiuso la maggior parte delle strutture del parco acquatico a causa di una grave infestazione di ratti, escrementi di uccelli e condizioni igieniche epidemiche. Si dice, però, che il vero declino del Blub sia stato dovuto dagli atti di violenza che aumentavano, di anno in anno, da parte di giovani gang che vedevano la piscina come il loro territorio.

Il primo febbraio del 2005 il Blub ha chiuso definitivamente.

Veniamo ad oggi.

Schermata 2015-05-22 alle 15.08.21

© Objekt Film / screenshot

Objekt Films è un progetto ideato da Alex Kempner e Bart Frank, due dei laureati alla Met Film School Berlin, al fine di creare una vetrina di film e video di alta qualità per la una futura generazione di consumatori visivi.

Tra il gennaio 2014 e il ora il Blub è diventato uno dei tantissimi siti abbandonati di Berlino e dintorni, ma ha anche subito una gravissima devastazione ad opera di vandali, che si è conclusa con un incendio doloso scoppiato circa un mese fa.

Ad Alex e Bart allora è venuta un’idea, che ha preso il nome di Blub: Urban Sound Exploration, ovvero ricreare una colonna sonora ricavata da campioni di suoni prelevati dal complesso abbandonato, ovviamente girando un video. Il risultato è un’affascinante composizione di suoni e rumori, di eco e feedback. Una passeggiata ritmata, a tratti tetra e malinconica, all’interno di piscine abbandonate e saune devastate.

Share Button