Una notte di eventi nella cornice dei musei di Francoforte

2 May 2017

Share Button

Di Jonas Nicoletti

Francoforte – con l’avvento della primavera, sperando in temperature piú miti, ecco in arrivo il 6 maggio la diciottesima edizione della Nacht der Museen.

Si tratta di un evento organizzato da piú di 40 musei tra Francoforte ed Offenbach che apriranno le loro porte durante la notte del 6 maggio. Il tutto è accompagnato da eventi musicali, workshops e anche piccole feste. L’idea dietro questo evento è molto simile a quella che delle “notti bianche” in Italia, ovvero offrire  un’esperienza diversa e suggestiva.

In questa edizione il centro della manifestazione sará il quartiere di Gallus, in particolare Galluswarte, per poi spostarsi su quella zona delle rive del Meno, non a caso chiamata Museumsufer fino ad arrivare a Offenbach. Gli eventi offerti sono veramente tanti e per tutti i gusti: da una mostra speciale su René Magritte allo Schirn fino a musica dal vivo al Geld Museum, passando per uno spettacolo comico al Museo Judengasse. Per tutta la durata dell’evento, ovvero dalle 19.00 alle 2.00, la cittá offre gratuitamente a tutti i  partecipanti ben quattro navette, che collegheranno tutti gli eventi offerti, e un traghetto con tratta Eiserner Steg – Städel Museum.

I biglietti per l’evento possono essere comprati il giorno stesso, a partire dalle 19:00, in tutti i musei partecipanti o in prevendita on-line o in vari punti vendita pubblicati sul sito dell’evento stesso.

Se invece, volete vivere questo evento con un po’ di adrenalina in piú allora procuratevi uno dei sessanta posti disponibili per la Kran-Gondel. La Kran-Gondel (in italiano letteralmente Gru-Gondola é proprio quello che sembra, ossia un giro panoramico su una gru alta ben 60 metri. Questa gru sará installata a Skyline-Plaza e permetterá ai fortunati vincitori di vedere la Skyline di Francoforte come mai l’hanno vista prima. Tutte le informazioni su come avere la possibiltá di vincere un posto le trovate sulla pagina Facebook dell’evento.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte Francoforte su Facebook!

Share Button