Un euro per entrare al Mauerpark?

13 June 2012

Share Button

© mauerparkfreunde su flickr

Pagare per accedere al Mauerpark? Un proposta choc potrebbe costringere ben presto turisti e abitudinari a lasciare nella cassa automatica un euro per poter entrare nel famoso parco di Prenzlauer Berg. L’incasso sarebbe utilizzato dal distretto di Pankow per coprire gli altissimi costi destinati alla pulizia ed alla rimozione della spazzatura.

La proposta è stata lanciata da Jens-Holger Kirchner (Verdi), consigliere del distretto di Pankow per lo sviluppo della città. Se dovesse essere accettata, Pankow sarebbe il primo quartiere berlinese a riscuotere soldi dall’entrata in un parco pubblico. Soltanto nel Natur-Park Südgelände a Schöneberg e nel Botanischen Volkspark Blankenfelde sono state allestite, nell’ottobre 2011, casse automatiche, nelle quali sono stati raccolti 8000 euro. In quel caso, però, l’offerta da parte dei visitatori era libera.

La questione della spazzatura affligge da anni il quartiere di Pankow, il quale è costretto a pagare 336mila euro all’anno per la manutenzione di tutte le aree verdi del quartiere. Il Mauerpark non è l’area verde più grande del quartiere, ma da solo causa costi che ammontano a circa 100mila euro.

L’idea di pagare l’ingresso, tuttavia, non è condivisa dai membri dell’associazione “Amici del Mauerpark”. “Il problema in questo modo non viene risolto, l’ingresso al parco sarebbe un altro piccolo passo verso la privatizzazione di uno spazio pubblico”, è l’opinione di Alexander Puell, presidente dell’associazione.

La proposta alternativa degli Amici è quella di distribuire una brochure, tradotta in più lingue, per informare i visitatori del problema-spazzatura. L’ufficio distrettuale, però, ancora non acconsente.

di Oriana Poeta

Share Button