Sui tetti di Neukölln, il parrucchiere open-air

24 October 2012

Share Button

Lui ha trent’anni, vive a Neukölln e di professione fa il parrucchiere. Fino a qui, niente di strano, se non fosse per il fatto che Semih Usta taglia i capelli nei posti più strani perché, come afferma lui stesso, “acconciature insolite richiedono luoghi straordinari”.

Tetti, ponti, parchi… dovunque, ma sempre a cielo aperto. Semih taglia i capelli ai suoi clienti dalle 10 del mattino fino alle 23, ovunque essi vogliano. “Più che il luogo, infatti, quello che conta è rispettare la struttura del capello”, spiega Semih. “Senza mai andare contro la sua natura”.

Così, armato di forbici, rasoi e spray, Semih ha già svolto il suo lavoro su un tetto di Moabit, godendone la magnifica vista sulla città, su balconi privati, sull’Oberbaumbrücke e oggi ha richieste anche per tagli a Tempelhof e su una barca nel Müggelsee.

Un progetto legato a doppio filo con il territorio. “Siamo a Berlino – afferma infatti il parrucchiere – una città incredibile e particolare: solo qui la mia idea potrebbe funzionare”. Per info, ecco la pagina ufficiale del progetto: Haarnomade.

 

Share Button