Squarepusher, la leggenda fa sold out al Berghain

7 May 2015

Share Button
The-Audiophile-Squarepusher-003

© The Audiophile

E’ sold out già da diverse settimane il live di Squarepusher in programma per stasera al Berghain. I biglietti, come ci è stato comunicato dall’agenzia che organizza l’evento, sono terminati in una manciata di giorni. Basti dare un occhio all’affluenza sull’evento Facebook, quasi 3.000 partecipanti.

Squarepusher è il nome d’arte di Thomas Jenkinson, produttore e musicista elettronico culto, in attività dalla fine degli anni novanta. A lui, insieme a pochi altri suoi colleghi come Aphex Twin e Autechre, Venetian Snares, Plaid, B12 – per citarne una manciata – viene attribuita la paternità del termine IDM (Intelligent Dance Music) riferita ad un certo genere di elettronica che si allontana dal clubbing per avvicinarsi a termini musicali più concettuali, ma pur sempre avvalendosi delle sonorità classiche della techno, dell’ambient e della drum ‘n’ bass.

Apprezzato sia dai cultori che dal pubblico mainstream per il suo estro nel suonare il basso, Squarepusher ha inciso 18 album e diversi Ep dal ’97 ad oggi, diversi dei quali l’hanno visto destreggiarsi in generi come la drum n bass e la più estrema breakcore, ma anche sonorità acid jazz e di musica concreta.

Squarepusher “Damogen Furies” trailer from Timothy Saccenti on Vimeo.

Grande sperimentatore entrato di diritto nell’Olimpo della musica elettronica, ma allo stesso tempo molto criticato, soprattutto negli ultimi anni, che l’hanno visto portatore di innovazioni che hanno fatto stropicciare il naso ai vecchi fan.

Come Music For Robots, EP uscito all’inizio dell’anno scorso, che ha scosso parecchie teste, in quanto Thomas ha deciso di realizzare un album avvalendosi della – sicuramente spettacolare, ma inumana – presenza di una band di robot.

Stasera al Berghain verrà presentato, invece, Damogen Furie, fatica datata 2015. Le voci urlano al cambiamento e ci si aspetta un live particolarmente futuristico. Sicuramente c’è grande attesa fra tutti coloro che sono riusciti ad aggiudicarsi il tanto ambito biglietto.

Insieme a lui, a fargli da spalla, il live di Rob Clouth e il dj set di Marius Reisser.

Share Button