Speciale elezioni Berlino 2016: chi può votare

23 June 2016

Share Button

Berlin districts photo

di Federico Quadrelli

Come cittadine e cittadini di un Paese membro dell’Unione Europea, a settembre potremo partecipare alle elezioni per il BVV, ossia il Bezirksverordnetenversammlung del Bezirk in cui abbiamo fatto la Meldbescheinigung. Cosa significa questo concretamente? Noi non potremo votare per i candidati all’Abgeordnetenhaus. Solo coloro che hanno la doppia cittadinanza potranno eleggere rappresentanti al livello di Land. Noi godiamo dei diritti dell’elettorato attivo e passivo solo nel livello del Bezirk.

In questo articolo, quindi, parleremo di cosa è il BVV, di come si può votare e quali funzioni sono state previste per questo organo nella Costituzione di Berlino1.

Il BVV altro non è che l’assemblea dei rappresentanti del Distretto (Bezirk) della città. Ed è l’organo centrale della vita politica del Bezirk.

I distretti della città di Berlino sono dodici: Mitte; Friedrichshain-Kreuzberg; Pankow; Charlottenburg-Wilmersdorf; Spandau; Neukölln, Steglitz-Zehlendorf; Tempelhof-Schöneberg; Treptow-Köpenick; Lichtenberg; Reinickendorf e Marzahn-Hellersdorf. Ciascuno di questi distretti si suddivide, a sua volta, in Ortsteilen, che sono i quartieri o le “zone”. Queste possono variare per estensione e numero di abitanti. Per esempio, nel Bezirk Mitte il Moabit è un Ortsteil e ha le seguenti caratteristiche: 7,72 km² per oltre 76 mila abitanti. Nel Bezirk Pankow, invece, Prenzlauer Berg è un Ortsteil con una estensione di 11 km² con oltre 100 mila abitanti. Ciascuno di questi Ortsteil rappresenta una circoscrizione in cui i vari partiti presentano delle liste di candidati per il BVV. Il rapporto quindi tra eletti ed elettori è molto stretto. Si tratta di un grado di prossimità molto elevato, che certo varia poi in base alla popolazione di riferimento. Si è visto nei due esempi precedenti.

Quello che è importante sottolineare è che le elezioni dei BVV avvengono in concomitanza con le elezioni del Land. Ci sono tuttavia schede differenziate e liste di candidati differenziati. Ciascun BVV conta 55 membri. Questi 55 componenti svolgono un lavoro non retribuito. Un’attività politica molto importante nella vita della città, e lo si vedrà, a cui però corrisponde solo un rimborso spese relativo alle attività di segreteria.

Per poter votare come cittadine e cittadini italiani residenti a Berlino per il BVV bisogna aver compiuto il 16esimo anno di età ed essere anmeldati da almeno 3 mesi al momento del voto, che in questo caso è il 18.09.2016. Questo significa che chi non si sarà anmeldato entro il 18.06.2016 presso il proprio comune non potrà votare. Gli elettori riceveranno a casa, per posta, il plico per il voto.

La scheda elettorale per il BVV riporterà i nomi dei candidati dei vari partiti che nel Bezirk di riferimento hanno presentato, entro il limite prefissato, le firme e la documentazione necessaria. Sarà possibile esprimere un voto su liste predefinite dai partiti. La ripartizione dei seggi è su base proporzionale.

Quali sono i compiti del BVV? E come funziona? In sostanza si deve riunire in plenum per la scelta della/del Bezirksbürgermeisterin/r (sindaca/o del Bezirk) e per la nomina di quattro Stadträtinnen o Stadträte (consigliere/consiglieri cittadini). Così come per la costituzione delle Commissioni (Ausschüsse) e per l’approvazione del bilancio annuale e per la stesura della previsione di spesa per l’anno successivo.
Come si è già detto i Bezirke non possono né imporre tasse né riscuotere quelle esistenti. La gestione dei fondi e le previsioni di spesa sono basate sui trasferimenti annuali da parte del Land. Questo genere di decisioni viene preso dall’Abgeordnetenhaus di Berlino. Il ruolo dei BVV è di essere interlocutori e mediatori tra il livello dei Bezirke e quello del Land. Non dimentichiamo, infatti, che Berlino conta oltre 3,5 milioni, esattamente quanto la popolazione della Regione Toscana, per esempio.

Infine, quali sono le principali attività politiche e amministrative dei Bezirke? Le attività obbligatorie sono essenzialmente l’amministrazione del Budget previsto per 1) l’erogazione di servizi sociali e di sostegno (Wohngeld, Grundversicherung…); 2) attività amministrative e rilascio documenti, permessi, esenzioni; 3) gestione e manutenzione delle infrastrutture locali; 4) strade, scuole e asili per quanto riguarda la manutenzione delle strutture; 5) sicurezza e ordine locale (rapporti con le prefetture), anche per manifestazioni o eventi culturali e sociali in parchi o spazi pubblici.

Si tratta quindi di una ampia struttura amministrativa, oltre che politica, che interessa la vita di migliaia di persone, anche le nostre. Per questo è importante informarsi e partecipare, se possibile, per esprimere anche noi una preferenza.

Share Button