Sgravi fiscali per chi aiuta il patrimonio culturale italiano: il direttore dell’IIC spiega come

3 November 2016

Share Button

Oggi, 3 novembre, dalle ore 15.50 alle ore 16.30, il direttore dell’Istituto italiano di Cultura (IIC), il Prof. Luigi Reitani, terrà una relazione nell’ambito del KulturInvest-Kongress. Questa iniziativa, che si svolge dal 3 al 4 novembre a Berlino per impulso della societá per marketing e sponsoring culturale Causales, è di fatto un’importante piattaforma internazionale che vede interagire operatori di mercato e istituzioni culturali.
L’evento avrá luogo presso il Verlagsgebäude Der Tagesspiegel, in Askanischer Platz 3.

L’intervento del Professor Reitani, che avrà come titolo “Crescendo! Zukunftsperspektiven des italienischen Kulturmarkts”, svilupperá l’interessante tema dell’Art bonus, vale a dire la possibilitá di ottenere notevoli sgravi fiscali effettuando erogazioni liberali a favore del patrimonio culturale pubblico italiano. Questa possibilitá è stata riconosciuta grazie a un decreto-legge del 2014 del governo italiano.
Arrivato all’ottava edizione, il KulturInvest-Kongress si propone di agevolare uno scambio che renda il patrimonio culturale europeo non solo importante, ma anche economicamente vantaggioso per i soggetti commerciali che vorranno promuoverlo, sostenerlo e renderlo una risorsa rilevante.

Share Button