Arriva l’inverno e ad Hauptwache tornano i senzatetto

1 December 2015

Share Button
Foto © Michael König / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0

Foto © Michael König / Wikimedia Commons / CC BY-SA 3.0

Bannerino_FrancoforteFrancoforte – Come ogni anno, puntuale con l’arrivo dell’inverno, la città ha deciso di ridurre i rischi di congelamento per i senzatetto aprendo il piano sotterraneo della stazione di Hauptwache, il cosiddetto B-Ebene.

Dalle ore 22 infatti chi normalmente dorme per strada puòtrovare riparo nella stazione. Il rituale si ripete ogni anno e risulta dalla collaborazione tra l’amministrazione cittadina e diverse organizzazioni che si occupano di aiutare i senzatetto – soprattutto legate alle comunità cristiane cittadine.

Oltre al “rifugio” in centro, diversi sono i posti dove chi ha bisogno può alleggerire il peso dell’inverno e amministrazione e addetti sono pronti ad affrontare il problema. Nonostante questo però, sebbene non ci siano numeri ufficiali, si registra una crescita nel numero dei senzatetto. La scorsa notte erano più di cento ad Hauptwache.

Sui giornali sovente si collega la questione all’arrivo di rifugiati per i quali ugualmente non è semplice trovare un tetto e che quindi graverebbero sulla città distogliendola dal suo normale impegno verso chi non ha una casa. L’amministrazione però assicura di tenere presente entrambi i gruppi sociali e di essere attiva in entrambe le direzioni.

Certo ci sarebbe da chiedersi in che misura e in chemodo il suddividere per categorie differenti chi ha bisogno semplicemente di un tetto per dormire, abbia un effetto sulla percezione del problema. Già qualche mese fa, quando gli arrivi in stazione di rifugiati aveva toccato il suo picco mediatico e l’accoglienza era stata calorosa da parte della popolazione, proprio a Francoforte un senzatetto avvicinatosi per avere un panino da chi ne aveva da offrire ai rifugiati in arrivo in treno, fu allontanato malamente come fosse un “ladro”.

[ale.gra]

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte Francoforte su Facebook!

Share Button