Sciopero Lufthansa, a Berlino 50.000 passeggeri restano senza volo

2 April 2014

Share Button

Comincia questa mattina e si protrae fino a venerdì lo sciopero dei piloti Lufthansa e Germanwings, che porterà alla cancellazione di circa 3800 voli causando per 72 ore congestioni e ritardi al traffico aereo.

A terra resteranno circa 425mila persone, che sono state già avvisate dalla compagnia tramite sms e email. Circa 50mila saranno i passeggeri che non potranno decollare dall’aeroporto di Tegel, dove i voli cancellati saranno più di 200.

Fino alle 23:59 di venerdì 4 aprile, i piloti della compagnia di bandiera tedesca incroceranno le braccia per chiedere un aumento di stipendio. La protesta prosegue da quasi due anni, e non è il primo sciopero che coinvolge i voli della compagnia di bandiera tedesca.

Solo qualche giorno fa la protesta era stata portata avanti, per la stessa ragione, dal personale di terra: in quel caso, però, i voli cancellati erano stati “solo” 600. Lo sciopero al via oggi costerà all’azienda oltre 10 milioni di euro.

Share Button