Reloading Europe, al via il progetto firmato GaragErasmus

31 October 2012

Share Button

Prende il via Reloading Europe, il progetto della Fondazione italiana garagErasmus per creare il primo network degli Alumni Erasmus (oltre 3 milioni di persone in Europa oggi di età tra i 25 e i 45 anni) ed incubare nuove iniziative imprenditoriali in ambito digital ed internazionale.

Il progetto è articolato in vari passaggi che troveranno il loro momento culminante il 5 novembre alle 17,30, in un evento presso il Parlamento Europeo a Bruxelles, a cui parteciperanno l’Europarlamentare Debora Serracchiani, la presidente della Commissione Cultura del Parlamento Europeo Doris Pack, la responsabile del Programma Erasmus presso la Commissione Europea, Vanessa Debiais-Sainton e l’Ambasciatrice Erasmus in Italia, Katherine Isaacs.

Nel corso di tale evento verrà letto l’appello alla Generazione Erasmus, l’unica generazione di persone che, in un momento in cui il progetto di un’Europa unita sembra essere in discussione, può testimoniare con la propria esperienza il valore della cittadinanza europea.

Inoltre, garagErasmus presenterà l’applicazione web Check-in Europe, cuore della campagna Reloading Europe con cui la Fondazione intende riunire tutta la Generazione Erasmus: chiunque ha fatto l’Erasmus (o qualunque altro programma di integrazione e scambio europeo come Leonardo, Erasmus per Imprenditori, ecc.) dal 1987 ad oggi è invitato a lasciare on line la propria testimonianza. Per sostenere la campagna, garagErasmus sta avviando una ricerca di fondi e di  partner per dare la massima visibilità internazionale all’applicazione.

La presentazione al Parlamento Europeo sarà preceduta anche da un simbolico viaggio on the road. A bordo di 3 minibus 30 ex Erasmus partiranno dalla sede della Fondazione, nella Tenuta di San Rossore (Pisa) alla volta di Bruxelles. 30 storie di eccellenza della Generazione Erasmus, che grazie anche a quell’esperienza oggi hanno professionalità affermate in vari settori: chi è diventato funzionario dell’ONU, chi è consulente strategico per alte istituzioni dello Stato, chi è diventato imprenditore, chi si è affermato come manager nella comunicazione digitale e così via.

All’iniziativa è giunto il supporto e l’incoraggiamento di vari personaggi pubblici e istituzioni, tra cui Staffan de Mistura (Sottosegretario agli Esteri Repubblica Italiana), che ha inviato un messaggio di saluto, e Gregorio Gitti (Presidente di Fondazione Etica), Mario Calabresi (Direttore de La Stampa) e Joao Guimaraes da Costa (Professore alla Harvard University e membro del progetto ATLAS al CERN di Ginevra), che saliranno a bordo dei minibus guidando la comitiva simbolicamente per qualche chilometro verso Bruxelles.

La Presidenza della Regione Toscana ha svolto un ruolo molto importante nel lancio dell’iniziativa.

Share Button