Record Store Day, sei collezionisti consigliano dove andare nel giorno del negozio di dischi a Berlino

17 April 2015

Share Button

di Mattia Grigolo

Ricordo con profondo affetto alcuni dei momenti che legano la mia infanzia e adolescenza alla musica. Il momento in cui incuriosito osservo un disco nero girare veloce su un piatto metallico. La voce di Edoardo Bennato riempire la stanza di storie legate a Peter Pan e Capitan Uncino. Ricordo il sorriso di mia madre mentre mi afferra per le manine e mi fa girare danzando, proprio come quel disco bizzarro. Ricordo quando mio padre mi rivelò che il disco di Relics dei Pink Floyd di cui stavo osservando attentamente la copertina, era un’edizione originale, acquistata nel Regno Unito. Lo teneva fra le mani come se fosse un fragile inestimabile tesoro. Probabilmente lo era. Sicuramente lo è ora, dato che mio padre me lo ha donato qualche mese fa.

Domani è il Record Store Day, il giorno che celebra i negozi dischi, appuntamento mondiale molto importante in Germania e, mi permetto, forse ancora di più a Berlino.

Sono tanti gli eventi in programma e, naturalmente, molti i Record Shop aperti e che partecipano all’iniziativa mettendo tra i propri scaffali edizioni limitate oppure release scelte apposta per il RSD. Questo nonostante la musica liquida sia sempre più padrona del mercato discografico e questo perché Berlino possiede la cultura del vinile, su ciò mi permetto di rischiare entrambe le mani alle fiamme.

Il disco. Potrei scrivere decine di cartelle zuccherate dall’amore profondo che provo verso il più antico supporto moderno, ma non lo farò con le mie parole, bensì tramite quelle di alcuni collezionisti che noi de Il Mitte siamo riusciti a contattare e intervistare.

Abbiamo chiesto loro di disegnare un percorso consigliato per domani. Quali negozi visitare, a quali eventi partecipare; ne è uscito un quadro spassionato, curioso, in cui ognuno di loro mostra da che parte di questo affascinante ponte fra due (forse tre) generazioni resta seduto. Diversi sono i consigli, ma attenzione, perché c’è qualcosa su cui quasi tutti loro sono d’accordo. A voi scoprire cosa.

Questi signori lavorano e vivono attraverso la musica, sono giornalisti, dj, produttori, proprietari di etichette discografiche, ma più di ogni altra cosa sono degli appassionati. Per essere più incisivo, raccolgo le parole di uno di loro, Christos Exarchopoulos il quale, alla mia richiesta di avere due parole autobiografiche, mi ha risposto: “My life is music. That’s all.”

Eccoli, questi nobili del disco, esperti dei solchi scavati nel vinile, la vecchia e la nuova guardia della nostra umile guida al Record Store Day 2015:

MATTEO CANTALUPPI:

10348801_10206397044750438_7817064814226926692_o

è produttore e musicista. Si divide tra Berlino e Milano, dove è proprietario e fondatore dello studio di registrazione Mono Studio. Ha lavorato, tra gli altri, con Thegiornalsti, Bugo, M+A, Nesli, Alberto Fortis. Insieme al leggendario musicista elettronico Baffo Banfi condivide il progetto “Frontera”.

Il suo percorso: almeno per due sabati al mese, il suo “tempio sacro” è il Soultrade Recordstore a Kreuzberg. Attitudine spiritual jazz e soul, il negozio si concede anche spazi kraut-rock e afro. Imperdibile. Per atmosfere più classic rock e per le novità, The Recordstore Berlin nel Mitte e lo Spacehall a Kreuzberg. Consiglia di immergersi nelle raffinate atmosfere di Friederichstraße, nel Mitte, e dirigetevi da Dussmann per godervi i Calexico dal vivo, gratis. Inizio previsto per le 14.30.

[soundcloud url=”https://api.soundcloud.com/users/128696736″ params=”auto_play=false&hide_related=false&show_comments=true&show_user=true&show_reposts=false&visual=true” width=”100%” height=”300″ iframe=”true” /]

2BFUZZY:

tobi dj

Moniker di Tobi Kirsch. Dj da oltre venti anni e da nove vive a Neukölln. Scrive di soul music per Faze.  I suoi negozi di dischi preferiti sono proprio dietro casa, su tutti l’Oye Records, gestito da Markus Lindner e Tinko Rohst, due grandi dj e conoscitori di musica.

Il suo percorso: Naturalmente l’Oye Records, di cui consiglia l’acquisto del 12” di Usje Sukatma intitolato “Waiting For Your Love”. Subito dopo il Soultrade Records, gestito da Christian Abel, un vero soul-raggae-jazz-hip hop lover, nonché gestore del Bohannon Club. Dice che il ragazzo che troverete dietro il bancone è Dj Resoul, sorprendente dj soul e funky beat e un intenditore di dischi rari, soprattutto quelli dei generi trattati da Soultrade. Raccomanda l’acquisto del 7” “Studio One Down Beat Special” in vendita esclusiva per il RSD.

[soundcloud url=”https://api.soundcloud.com/tracks/176719964″ params=”auto_play=false&hide_related=false&show_comments=true&show_user=true&show_reposts=false&visual=true” width=”100%” height=”300″ iframe=”true” /]

FRANZ UNDERWEAR:

Franz Underwear

Moniker di Francesco Scala, è Label Manager di Slow Motion Records. Produttore su World Unknown, Tusk Wax, Bordello A Parigi, Coctails d’Amore Music. Dj resident dei party Wrong Era Magic Waves e Dimensione Afterhour. Organizzatore del Magic Waves Festival. E’ proprietario del Cafè Futuro in Neukölln.

Il suo percorso: Per il RSD a Berlino ci sono tantissimi eventi, specialmente quest’anno sembra che sia diventato l’evento di riferimento per gli addetti ai lavori e gli amanti della musica in fomato vinile.

Se si è amanti delle sonorità più organiche o disco, consiglia vivamente di passare da Oye Records in Kreuzkölln o Prenzlauer Berg dove si possono trovare tutte le label più interessanti del panorama indie/disco/house e dintorni. Oye Records è un negozio che supporta le etichette della città e acquista volentieri dischi direttamente dai produttori, saltando la distribuzione e questo permette il più delle volte di poter offrire un prezzo basso al cliente finale. Per gli amanti della techno consiglia l’NK Project, che non è un negozio di dischi ma uno spazio polifunzionale dove i ragazzi di Ready Made Distribution e aufnahme + wiedergabe organizzano il loro RSD happening con molte release esclusive, dj set e stand gastronomici. Un disco da non lasciarsi scappare per il RSD è la ristampa dei No More’s “Suicide Commando” su Mannequin.

[soundcloud url=”https://api.soundcloud.com/users/73399″ params=”auto_play=false&hide_related=false&show_comments=true&show_user=true&show_reposts=false&visual=true” width=”100%” height=”300″ iframe=”true” /]

CHRISTOS EXARCHOPOULOS:

10633903_10153029446224510_216386581697996443_o

Nato a Thessaloniki in Grecia. Da vent’anni è collezionista di dischi e Dj. Ha un blog di music chiamato Musica-re, lavora come editor per Up N Load Radio e, proprio quest’anno, ha fondato una radio di black music. E’ collaboratore del magazine Athens Voice il più importante free press in Grecia.

Il suo percorso: HHV a Grunberger Str. 54 dalle 12.00 alle 20.00 offrirà cibo, vinyl cupcakes e bevende gratuite. Potrete trovarci la maggior parte delle release del RSD, come per esempio i 7″ di J Dilla, Wu Tang Clan, Jhonny Cash e molto altro. Come ogni anno il negozio di dischi più aggiornato di Berlino, Oye Records, regalerà molte chicche. Dalle 11.00 alle 21.00 potrete trovarci cose interessantissime come alcune bombe afro funk di Orlando Julius e anche diverse release di Marvin Gaye in esclusiva per Oye Records, 12” di house music firmati da Mr G, HNNY, Karizma, diversi Re-edits e dischi hip hop. Fatevi un giro e controllate le releases del RSD al Vopo Records, da Soul Trade Records, al Music Department, al Leila M. e da Dussmann.

[soundcloud url=”https://api.soundcloud.com/tracks/139791845″ params=”auto_play=false&hide_related=false&show_comments=true&show_user=true&show_reposts=false&visual=true” width=”100%” height=”300″ iframe=”true” /]

MATTEO TAGLIAVINI:

IMG_3690

La magia della musica gli viene trasmessa dal compianto Enrico Fontanelli degli Offlaga Disco Pax, figura per lui tanto fraterna quanto profetica. studia Music & Media Mgmt a Londra e si immerge nelle sonorità elettroniche della “Big Mama”, anche grazie a esperienze di lavoro presso Warp Records e l’allora negozio di dischi di Andrew Weatherall, Bi-Wire. Intraprende la carriera di agente musicale e tour manager presso IOD Agency / Maffia. A Berlino lavora come freelance booker presso Clique Bookings e nel 2012 apre Marmo Music, agenzia e label in ambito dance ed elettonico-sperimentale. Paralallelamente, con il lievitare della sua collezione discografica, Matteo si diletta in dj set presso bar e club berlinesi.

Il suo percorso: Partendo da Mitte / Prenzberg, non si farebbe scappare Melting Point e Oye Records, concentrati essenziali per acquisti in ambito dance, house, funk, disco e hip hop. Proseguendo alla volta di Friedrischshain fermatevi a Besarin Platz, e due passi, sulla Petersburger Strasse 89 troverete un negozio dall’aspetto anonimo, senza insegna, è il Galactic Supermarket Records, perfetto per digging in ambito Garage-Rock, Psycheledia, Punk, Soundtracks e Jazz. A quel punto è veloce e comodo arrivare a Power Park, sulla Boxhagener Strasse, anche questo senza insegna e ottimo per scovare rarità e back-catalog in ambito disco e house.  Se vi rimangono due soldi, consiglia di concludere il tour presso Record Loft e Hardwax, nel quartiere di Kreuzberg, il primo specializzato in vinili usati di qualsiasi genere, il secondo tempio mondiale del suono techno e dub.

[soundcloud url=”https://api.soundcloud.com/tracks/84856555″ params=”auto_play=false&hide_related=false&show_comments=true&show_user=true&show_reposts=false&visual=true” width=”100%” height=”300″ iframe=”true” /]

M.PATH.IQ:

m.path.iq_engagez vous!

Moniker di René Josquin, dj dal 1996, la sua mentalità aperta lo porta a destreggiarsi con il cosidetto Eclectic Freestyle che altro non è una mix di funky, jazz, soul, latin e beats di cassa Drum ‘n’ Bass. Mashup di boogie a house Detroit, hip hop e broken beats. Scrive per De:Bug, la rivista di elettronica più importante in Germania e gestisce la serie di eventi “We Are…” e “New Forms”. Ha suonato al fianco di molti dj e produttori importanti, tra i quali Storm, Jazzanova, Radio Citizen, Bugz In The Attic, Henrik Schwarz, Bugge Wesseltoft, Jimi Tenor, Beatfanatic e  diversi altri.

Il suo percorso: Renè ama profondamente Berlino anche per la quantità di negozi di dischi di cui dispone. Nella maggior parte delle città tedesche e non solo, il numero di negozi di vinili è calato vertiginosamente di anno in anno. A Berlino è il contrario. Basta passeggiare in qualsiasi Kiez per scovare un negozio di dischi di cui non se ne conosceva l’esistenza. Per non parlare dei molti mercati delle pulci. René lavora al City Music, un negozio di dischi in Ku’damm. Lo consiglia per questo Record Store Day. Qui è possibile trovare una grande varietà di dischi di seconda mano e una fornitura veramente importante di dischi che vanno dal pop al soul, dall’hawaiiana alla musica italiana, dal jazz all’heavy metal e una grossa sezione di progressive rock e 7”. Interessantissimo anche Oye Records, per l’incredibile diversità di generi di cui dispone. “Ad ogni modo” dice René “Se amata il vinile, Berlino avrà il negozio che fa al caso vostro, basta tuffarsi”.

[soundcloud url=”https://api.soundcloud.com/users/284″ params=”auto_play=false&hide_related=false&show_comments=true&show_user=true&show_reposts=false&visual=true” width=”100%” height=”300″ iframe=”true” /]

Share Button