Party like it’s 1989: al Princes Charles suoni e immagini della Berlino riunificata

29 October 2014

Share Button

La creatività abbatte le barriere, l’arte porta alla libertà.

Con questo spirito, il prossimo 9 novembre, l’anniversario della caduta del Muro verrà celebrato anche in uno dei locali più alla moda di Kreuzberg, il Princes Charles.

In questo club a pochi passi da Moritzplatz è infatti in programma l’interessante serata tematica “Looking for Freedom”, che ricorderà gli eventi del 1989 da un punto di vista originale: quello della rinascita creativa della città.

È opinione diffusa, infatti, che la caduta del Muro sia stato un momento di svolta per la città anche da un punto di vista artistico, e che gli “spazi vuoti” lasciati nella città dalla sua nuova conformazione amministrativa siano stati il volano migliore per la fioritura culturale di Berlino negli anni seguenti.

In una città vibrante e anarchica, la techno diventò il suono di una generazione, ergendosi ad uno dei simboli della resurrezione cittadina.

Già, ma come avvenne tutto questo? Durante la serata del Princes Charles se ne parlerà a lungo in una tavola rotonda insieme a Finn Johannsen, dj, giornalista e imprenditore musicale e vero e proprio “guru” della musica elettronica.

Durante la serata ci saranno anche Anke Fesel e Chris Keller, gli autori di “Berlin Wonderland” (ve ne abbiamo parlato qui), che presenteranno le bellissime fotografie del libro commentandole e ricostruendo le sensazioni di un’epoca pulsante e selvaggia.

Infine, spazio alla musica: in consolle saliranno Bass Dee e Clé, tra i dj techno più apprezzati e conosciuti fin dal 1990, quando contribuirono all’esplosione del fenomeno techno in città. I due proporranno al pubblico anche sonorità dell’epoca, riportando i presenti attraverso una vera e propria macchina del tempo sonora.

“Looking for Freedom – Berlin, Techno, Clubgeschichten” si terrà il prossimo 9 novembre dalle 19 al Princes Charles (im Aufbauhaus, Prinzenstrasse 85F). L’ingresso costa 5 euro.

Share Button