Povera ma Sexy – Liquidrom

1 April 2014

Share Button

di Nora Cavaccini

A vederli sembrano i vecchi di Cocoon.
Galleggiano, braccia e piedi divaricati, come tanti Gesù Cristi.
C’è chi chiude gli occhi e chi invece li apre per guardare la volta e i giochi di luce proiettati in cima. Tutti si lasciano cullare da una musica attutita, lontana, che affiora a pelo d’acqua come un ricordo sbiadito in cui naufragare dolcemente.
Ahh, galleggiare. Galleggiare e basta.
Senza pensieri, senza desideri, con l’ambizione perfino di dormire.
Capita così a quell’uomo laggiù. Appoggiato su un bracciolo ha lasciato tutto fuori: il lavoro, le preoccupazioni, la moglie. Aspetta solo di buttarsi nella sauna e nel frattempo si lascia cullare da quella musichetta, mentre lui gira, gravita leggero nell’acqua, senza neanche sapere dove sta andando di preciso, come se la piscina fosse un mare immenso, senza nessuno all’orizzonte. Invece no.
È una piscina, e neanche troppo grande, ed ecco che i piedi, le braccia dell’uomo, così mollemente abbandonate, si incontrano ora, pelo contro pelo, con quelle di un altro uomo. Sente un piede grosso e duro sotto l’acqua, proprio là, dove si genera la musica.
Un brivido, poi la mente, prima così vuota, torna a quel pensiero.
L’uomo apre gli occhi, si rende conto di dove sta, quindi sorride all’altro…
Neanche troppo timidamente.

Clicca sugli indicatori MAPS per foto  e informazioni  sui luoghi che hanno ispirato il racconto:

* Questo post è stato pubblicato originariamente su Povera Ma Sexy – Postkarten aus Berlin, un progetto di Nora Cavaccini. Segui il progetto su Facebook.

Povera Ma Sexy – Postkarten aus Berlin è un “viaggio” fisico e letterario. Un percorso che nasce dall’esperienza personale di chi scrive ma che, al tempo stesso, può rappresentare una via alternativa per scoprire la città. Per tutti coloro che, in un modo o nell’altro, ne subiscono il fascino. Berlinesi e non.

Ogni post è costituito da un breve un racconto. A ogni racconto è associata una mappa. Qui, cliccando sugli indicatori, comparirà una descrizione. Si tratta di informazioni “turistiche” che non mirano ad essere esaustive ma a collocare meglio il racconto nei luoghi che lo hanno ispirato.

Share Button