Povera ma Sexy: “Sembra un po’ Camden Town”

1 December 2014

Share Button

neueheimat

di Nora Cavaccini*

– Sembra un po’ Camden Town.
– No, ma a Londra è più figo però.
– Comunque carino, bella atmosfera… mi piacciono questi lampioncini.
– Vieni sediamoci lì sotto il tendone.
– Certo, tutti un po’ cari…
– Una birra 4 euro…
– Però c’è lo pfand. Tu che ti mangi?
– Bho… sembra tutto buono.
– Io mi sa che provo il veggie burger.
– Mi fa un po’ impressione, pare uno gnocco gigante… e poi il vegan mi ha rotto. Magari provo il sandwich di pesce in quel banchetto che fa tanto Mambo…
– Eh?
– Il locale di Marrabbio in Kiss me Licia…
– Ahaaha. Comunque hai letto che Berlino è la città più vegana del mondo?
– Sì, dice che ha superato anche New York.
– Più di 28 ristoranti vegani “puri” e opzioni vegan un po’ ovunque…
– Sì, bhe… che palle.
– A me invece piace. E poi lo trovo responsabile.
– Figurati… Però che ti devo dire? Io alla carne non ci rinuncio…
– E ti pareva. La carne fa male, e poi ti farei vedere i filmati che girano sullo sterminio di polli e capretti.
– Ho già Facebook che me lo ricorda…
– Sei proprio un provinciale.
– Sarà… comunque anche qui è pieno di hipster.
– Non che tu sia da meno… ti sei comprato pure quel cappello… da calzare a bordo testa…
– Ma se vedo un’altra collanina coi ghirigori però do di matto…
– Comunque dopo mangiato voglio vedermi il mercatino dentro… tra poco faranno quello di Natale, poi, e bisogna assolutamente venirci. Sopporterai le collanine con i ghirigori…
– Sopporterò. Il posto comunque è fico. Come hai detto che si chiama?
– Neue Heimat.

Clicca sugli indicatori MAPS per foto e informazioni sui luoghi che hanno ispirato il racconto

☟⬇⬇↓☟

*Questo post è stato pubblicato originariamente su Povera Ma Sexy – Postkarten aus Berlin, un progetto di Nora Cavaccini. Segui il progetto su Facebook.

Povera Ma Sexy – Postkarten aus Berlin è un “viaggio” fisico e letterario a Berlino. Un percorso che nasce dall’esperienza personale di chi scrive ma che, al tempo stesso, può rappresentare una via alternativa per scoprire la città. Per tutti coloro che, in un modo o nell’altro, ne subiscono il fascino. Berlinesi e non.

Ogni post è costituito da un breve un racconto. A ogni racconto è associata una mappa. Qui, cliccando sugli indicatori, comparirà una descrizione. Si tratta di informazioni “turistiche” che non mirano ad essere esaustive ma a collocare meglio il racconto nei luoghi che lo hanno ispirato.

Share Button