Occupazione a sostegno dei rifugiati, l’ABG ordina lo sgombero

11 December 2015

Share Button
La casa occupata. Da Facebook.

La casa occupata. Da Facebook.

Bannerino_FrancoforteFrancoforte – E’ durata poco l’occupazione di uno stabile da parte di Project Shelter, un gruppo attivo politicamente per garantire accoglienza a tutti i migranti in arrivo a Francoforte.

L’occupazione, arrivata al termine della manifestazione di circa un migliaio di persone che ieri pomeriggio ha sfilato per la città in sostegno dei rifugiati, era in posizione centralissima. Per l’esattezza si è trattato di uno stabile direttamente sulla Bergerstrasse.

Poco è passato dall’occupazione all’arrivo delle forze dell’ordine. Lo sgombero, ordinato dalla ABG, è arrivato dopo qualche ora non senza l’abbondante uso di spray al peperoncino. I vertici dell’azienda infatti hanno rifiutato qualsiasi trattativa e hanno praticamente subito richiesto agli occupanti di lasciare l’edificio.

Project Shelter è un’iniziativa nata in sostegno di un gruppo di rifugiati arrivati dall’Africa dopo essere passati da Lampedusa. Ancora alla ricerca di una sistemazione stabile, alcuni impossibilitati a fare richiesta di asilo perchè non provenienti da un paese abbastanza disastrato secondo i parametri legali, vengono sostenuti da questo gruppo di persone che cerca loro una sistemazione e spesso li ospita direttamente a casa. La richiesta avanzata nei confronti del comune è quella di ottenere uno spazio per un centro di accoglienza autogestito.

In mancanza di una risposta celere da parte dell’amministrazione hanno deciso di occupare l’edificio, probabilmente anche con l’intento di mettere pressione sulla città. L’inverno è ormai arrivato e le condizioni climatiche, per tutti i rifugiati, non sono le migliori per dormire in strada.

L’ABG ha però risposto picche, ma Project Shelter, siamo sicuri, non si darà per vinto.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, segui Il Mitte Francoforte su Facebook!

 

Share Button