Francoforte, una multa di 25 mila euro per l’Eintracht

23 October 2013

Share Button
Lo stadio dell'Eintracht [Release under GNU free documentation license]

Lo stadio dell’Eintracht [By Soljanac / Release under GNU free documentation license]

Le malefatte dei tifosi italiani, richiamati spesso anche a livello europeo, per i loro atteggiamenti razzisti non sono certo stati eguagliati, tuttavia anche l’Eintracht Frankfurt, la squadra di calcio di Francoforte, dovrà pagare una multa a causa dei suoi supporter.

È notizia di ieri che la UEFA ha deciso di punire la squadra francofortese con il pagamento di ben venticinquemila euro a causa di alcuni comportamenti scorretti da parte della sua tifoseria in occasione della partita contro l’APOEL Nikosia, vinta tra l’altra dall’Eintracht con tre gol, giocata il 3 ottobre scorso proprio a Cipro.

Una vittoria amara dovuta al fatto che i tifosi di entrambe le squadre hanno acceso numerosi fumogeni e bengala prima della partita e in seguito esposto striscioni “non autorizzati”. La squadra cipriota inoltre dovrà pagare una ulteriore multa di quarantacinquemila euro a causa di analoghi comportamenti della tifoseria svoltisi durante la partita giocata con il Girondins Bordeaux.

Nulla di paragonabile agli insulti razzisti per cui spesso le tifoserie italiane si guadagnano le luci della ribalta e soprattutto l’attenzione delle organizzazioni calcistiche nazionali e internazionali. Se vogliono fare veramente scalpore gli ultras francofortesi, gemellati con quelli dell’Atalanta, hanno ancora molto strada da fare. Effettivamente quanto successo a Cipro non sembra tanto grave da giustificare una multa di quella portata e infatti è atteso il ricorso della la società tedesca.

(ale.gra)

Share Button