Al mercato turco, una cartolina da Kreuzberg

12 October 2015

Share Button

Ein euro ein euro, grida il turco dagli occhi felini affettando un melone e intanto una donna col velo si riempie la borsa di piccoli pomodori rossi e compra spezie – curry, pepe nero, coriandolo – con cui farcire a sera la minestra. Discute un’altra di stoffe, bottoni e fili con cui aggiustare la trapunta ora che sta per tornare l’inverno e più in là suona un complesso sulle rive della Spree e la gente passa o sosta buttando una moneta nel cappello. Miriadi di piccoli occhi azzurri – benedizione e protezione di Allah – si spalancano e osservano taciturni.

Nell’aria odore di zuppa e carne arrostita e intanto ein euro, ein euro, grida quello con una voce né gentile né sgarbata, ma solo forte e chiara.
Le donne impastano gözleme con corpi generosi e mani che al sol guardarle ispirano fiducia; riempiono foglie di vite con riso umido e un poco agro dolce. Un vecchio pesa lo zenzero candito mostrando i denti all’acquirente, con un sorriso sconnesso e incoerente, come destinato ad arrivare in ritardo. Si affaccia qualcuno dal balcone, guardando per noia giù di sotto, cadono le foglie sul viale e la vita sembra acquistare d’un tratto in velocità, facendo dimenticare che poi trascorrerà quasi tutta d’un colpo, lasciando senza fiato.
Una felicità vischiosa si appiccica addosso insieme a quell’odore di zuppa e carne arrostita, il sole accende la giornata di bellezza, e intanto ein euro ein euro, fumano gli spinaci col formaggio, tintinnano le olive nere nei cartocci, ronza un’ape intorno a un bulbo in fiore e ciò che di solito si frappone tra te e il mondo sembra lacerarsi, e tutto apparire di nuovo così vicino.
Qualcosa tuttavia ancora manca: la cicorietta da ripassare in padella con un filo di olio e una testa d’aglio e che qui, no, proprio non si sa neppure cosa sia…

  • Naviga la mappa per foto e per localizzare il luogo che ha ispirato la cartolina
  • ☟⬇⬇↓☟

*Questo post è stato pubblicato originariamente su Povera Ma Sexy – Postkarten aus Berlin, un progetto di Nora Cavaccini. Segui il progetto su Facebook.

Povera Ma Sexy – Postkarten aus Berlin è un “viaggio” fisico e letterario a Berlino. Un percorso che nasce dall’esperienza personale di chi scrive ma che, al tempo stesso, può rappresentare una via alternativa per scoprire la città. Per tutti coloro che, in un modo o nell’altro, ne subiscono il fascino. Berlinesi e non.

Ogni post è costituito da un breve un racconto. A ogni racconto è associata una mappa. Qui, cliccando sugli indicatori, comparirà una descrizione. Si tratta di informazioni “turistiche” che non mirano ad essere esaustive ma a collocare meglio il racconto nei luoghi che lo hanno ispirato.

Share Button