Maturandi modello a Berlino concludono gli studi un anno prima

19 June 2012

Share Button

© visum-images.de

Ormai è fatta! 17.313 studenti hanno superato l’esame di maturità. Di questi, 223 hanno ottenuto 1.0, il massimo dei voti corrispondente ad un nostro 100, e 174 alunni hanno concluso il viaggio delle scuole superiori con 1.1. L’anno scorso, erano stati soltanto 263 gli studenti meritevoli di raggiungere un voto compreso tra 1.0 e 1.1.

Complessivamente, il voto medio di maturità corrisponde a 2.4, nel 2009 era 2.5, mentre negli anni precedenti 2.7. Quest’anno il 3.7% in meno degli studenti è stato bocciato all’esame, l’anno scorso la percentuale era stata del 4.5%.

Due le novità introdotte che hanno permesso agli studenti di migliorare i propri voti: l’esame di presentazione, da sostenere con il famoso “Referat” (una sorta di esposizione orale su un tema stabilito) e la possibilità di ricevere la votazione pari a sufficiente (“Ausreichend”) con il 45% del profitto complessivo richiesto all’alunno.

Ma c’è un’altra novità, ancora più importante, che ha caratterizzato l’anno scolastico appena concluso: gli studenti hanno ottenuto la maturità un anno prima, concludendo gli studi con 12 anni di scuola, piuttosto che con i canonici 13.
I “turbo-diplomati”, così definiti dalla stampa tedesca, si mostrano migliori dei vecchi studenti, ma c’è chi ha qualche dubbio su questo cambiamento.

Günter Peiritsch, presidente della Commissione dei Genitori del Land, vorrebbe che i Ginnasi offrissero la possibilità di ottenere la maturità anche dopo 13 anni. Ci sono, secondo il suo parere, temi che non possono essere affrontati con alunni troppo giovani, come ad esempio il Werther di Goethe, per il quale gli scolari non hanno ancora sperimentato la sensazione del primo e turbolento amore.

di Oriana Poeta

Share Button