Il KW chiude fino a gennaio 2017: in vista cambiamenti e novitá

28 October 2016

Share Button

Dopo le dichiarazioni rilasciate da Laurie Rojas ad Art Newspaper, è ormai ufficiale: il KW, il Kunst-Werke Institute di Berlino, chiuderá i battenti fino a gennaio per via di una serie di lavori di ristrutturazione. L’istituto di arte moderna sito a Mitte ha registrato nel settembre di quest’anno una flessione finanziaria e questo nonostante avesse ricevuto una quota doppia di fondi da parte della città di Berlino. La fama dell’istituto, tuttavia, che ha saputo coniugare nel tempo creativitá e dinamismo, si è estesa sempre di più nel corso degli anni, nonostante la lieve crisi. In questo senso sia il KW, diretto da Krist Gruijthuijsen, che la Biennale di Berlino, progetto collegato diretto da Gabriele Horn, stanno rinnovando i loro equilibri gestionali e trovando una soluzione per rendere questa importante realtà di Berlino sempre più sostenibile e autonoma.

La riapertura del KW è prevista per il 19 di gennaio e vedrà il ritorno del Pogo Bar, in cui ogni giovedì si terranno eventi all’interno di uno spazio creativo ideato dall’artista Robert Wilhite. Ulteriori miglioramenti dell’edificio verranno inoltre realizzati sia entro gennaio, sia prima della Biennale di Berlino, che avrá luogo nel 2018. Contribuirá a tutto questo con una donazione la Berlin Lottery Foundation, proprietaria dell’edificio, che attualmente ospita appartamenti, uffici, sale ricevimenti, studi per gli artisti e persino un café. Il vero fulcro del progetto, però, è costituito da cinque piani di sale espositive che hanno la particolaritá di non ospitare collezioni permanenti. Questo rende possibile incoraggiare un costante flusso creativo che prende forme sempre diverse, destinate a chiunque ami l’arte in senso ampio e la cultura. Mostre di vario tipo, presentazioni, proiezioni di film: al KW tutto diventa un’esperienza intellettuale costantemente nuova e stimolante.
Abbiamo giá parlato del KW e di altri importanti spazi espositivi di Berlino in questo articolo.

Share Button